A Uvet la gestione di eventi, servizi e travel per il Padiglione Usa a Expo, l’accordo siglato dalla controllata di Chicago
A
È stata Uvet Inc, la nuova società del Gruppo Uvet che ha sede a Chicago, a sottoscrivere l’accordo di gestione del padiglione americano a Expo 2015 con Friends of the U.S. Pavilion, l’associazione non profit che cura partecipazione Usa all’Esposizione Universale e che è rappresentata in Italia dalla Camera di Commercio Americana.

Il padiglione, che per 6 mesi diventerà una vetrina delle eccellenze e peculiarità statunitensi nel food, nella gastronomia e nella sostenibilità alimentare sarà un enorme “granaio” ad alto contenuto tecnologico disposto su più piani, caratterizzato da una parete con installazioni video e da una con giardini verticali arricchiti da piante provenienti da tutti i 50 stati dell’Unione. Finanziato da privati, che vi investiranno 45 milioni di dollari, sorgerà su una superficie di 3mila metri quadrati e impiegherà circa 100 addetti al giorno durante tutto il corso dell’Esposizione.

A Uvet il compito di gestire in esclusiva tutti gli eventi che si svolgeranno all’interno del padiglione, così come di fornire i servizi di accoglienza e di viaggio e il coordinamento di tutto lo staff impiegato nei servizi operativi della struttura. “Questo accordo ci consente di ampliare ulteriormente l’orizzonte del nostro business” ha detto Luca Patanè, presidente di Uvet. “Parliamo di Expo 2015 come di un’importante vetrina per il paese e la partnership per la gestione del padiglione statunitense è l’occasione per dimostrare la forza e il valore aggiunto del made in Italy”.

Commenta su Facebook