Debutta sul mercato Strike, il tappeto elettronico per rilevare i flussi di persone
A
Un tappeto dotato di sensori per raccogliere dati sui flussi di persone all’interno di aree commerciali, centri congressi, impianti sportivi: debutta sul mercato Strike Intelligent Carpet, prodotto dalla G.M. Electronics, società fondata su iniziativa di alcuni docenti della facoltà di Ingegneria dell’università di Bologna, affiancati dalla consulenza strategica, di marketing e commerciale di StageUp Consulting, divisione di StageUP - Leisure&Sport Business. Dopo una prima fase di sperimentazione all’interno del People Mover di Venezia, è stato installato negli ipermercati E-Leclerc-Conad.

Il "tappeto intelligente" è uno strumento di misurazione che può essere applicato anche alle location per eventi. Lo spessore di pochi millimetri, dichiarano i produttori, non ostacola la camminata, è idrorepellente e resiste a condizioni atmosferiche estreme. La tecnologia deriva dalla pallavolo: è quella impiegata per capire se il pallone ha toccato o meno il terreno di gioco.

Il sistema rileva ciascun passaggio pedonale e trasferisce i dati in modalità wireless a una unità centrale di elaborazione, la cui elaborazione fornisce informazioni come i trend storici di presenze, la numerosità e la direzione dei passaggi attraverso un determinato varco, il tempo di permanenza medio in un’area, il numero di presenze nelle singole aree e l’andamento prevalente dei flussi.

Tra le applicazioni pratiche rientrano la misurazione dell’efficacia di campagne promozionali o dell’impatto di un determinato layout e dell’attrattività di una specifica area commerciale, la valutazione degli effetti delle politiche di mobilità urbana. Non sono presenti telecamere e quindi viene meno la complessa gestione della privacy. Strike può inoltre rilevare flussi di veicoli: automobili, moto e biciclette.

“Conoscere le caratteristiche dei flussi pedonali è diventata un’esigenza rilevante a supporto di decisioni commerciali, politiche e di marketing, soprattutto in una fase economica che necessita di una ottimizzazione degli investimenti” sottolinea Lorenzo Peretto, responsabile R&D e coordinatore della attività di G.M. Electronics.

“Il futuro del nostro Paese dipende in gran parte dalla nostra capacità di applicazione concreta di strumenti tecnologici innovativi, come Strike Intelligent Carpet, frutto dell’ingegno e della sperimentazione italiana” commenta Giovanni Palazzi, presidente di StageUp. I partner di StageUp Consulting sono Telecom Italia e la società californiana Global Startups.

Commenta su Facebook

Altro su...

Tecnologia