Alessandro Rosso Group porterà 750mila cinesi a Milano per l'Expo, più vicino il traguardo del milione di visitatori dalla Cina
A
L’obiettivo di portare un milione di cinesi in Italia in occasione di Expo 2015 è più vicino. Alessandro Rosso Group, rivenditore autorizzato di pacchetti turistici inclusivi del biglietto d’ingresso all'Esposizione Universale di Milano, ha infatti firmato un accordo con Boya Investment Consulting (la società cinese legata al Governo e collegata ai maggiori tour operator del colosso asiatico) per vendere 750mila biglietti Expo ai cittadini della Repubblica Popolare Cinese.

Con "l’operazione Cina" di Alessandro Rosso Group si avvicina anche anche l’obiettivo degli organizzatori di portare all'Expo 20 milioni di visitatori, di cui 6-8 milioni dall’estero, come conferma Piero Galli, direttore generale della Divisione gestione evento di Expo: “Raccogliere il consenso del pubblico cinese è determinante per la buona riuscita della manifestazione che stiamo preparando. Con le agenzie e gli operatori che hanno scelto di accompagnarci in questa avventura stiamo pianificando specifiche strategie per coinvolgere il maggior numero di visitatori possibile”.

“La professionalità con cui i rivenditori promuoveranno la visita a Expo saranno decisivi per fare dell'Esposizione Universale un'occasione unica di incontro e di confronto sui temi dell'alimentazione e della sostenibilità a livello internazionale. In questo senso l’accordo raggiunto con Alessandro Rosso Group rappresenta un importante contributo per lo sviluppo del mercato cinese” conclude Galli.

Commenta su Facebook