Convention SCA: 3 giorni a Malta con team building a base di nuovi sport di squadra
A
L'era del calcio non è finita, ma oggi è il rugby lo sport emergente per le aziende italiane, considerato come la disciplina che identifica nuovi stili di vita e che, quindi, crea una vera community.

Lo dicono alcuni studi specializzati e lo conferma la convention annuale di SCA, azienda multinazionale specializzata nella produzione di prodotti cartacei, per la quale Gattinoni ha progettato un programma tutto all'insegna degli "sport emergenti".

La convention, che si è svolta a Malta a fine gennaio presso il Méridien St Julian's Hotel and Spa è stata curata da Gattinoni nella parte logistica e in quella creativa (ideazione e realizzazione dei contenuti video, delle presentazioni e degli allestimenti della sala), ha avuto come filo conduttore lo sport, già a partire dal claim, Uniti alla meta.

Sono state il basket e, soprattutto, il rugby, le discipline sportive individuate da Gattinoni come quelle più capaci di creare spirito di gruppo, di far emergere la leadership e di proporre ai 60 dipendenti di SCA dinamiche assimilabili a quelle interne all’azienda.

Dopo una prima giornata di lavori in cui il management ha illustrato risultati e obiettivi, infatti, il secondo giorno di evento è cominciato con l'intervento di Federico Buffa, telecronista delle partite di NBA (la principale lega professionistica di pallacanestro degli USA), che ha preso la parola per illustrare i valori che permettono ai giocatori di diventare veri campioni.

Nel pomeriggio i partecipanti sono passati al rugby, e si sono sfidati in un incontro nel campo sportivo della squadra nazionale maltese, un’attività di team building dove non sono mancate guest star come quattro giocatori e l’allenatore della nazionale maltese di rugby.

L’evento, pur declinato sul tema sportivo, ha permesso anche di vivere l’atmosfera di Malta soprattutto durante la cena al ristornate Bacchus, all’interno delle fortificazioni di Mdina, l’antica capitale dell’isola: dopo un aperitivo a tema medioevale servito sui bastioni, i partecipanti hanno così gustato specialità locali con l’animazione di illusionisti, caricaturisti e chiromanti.

Commenta su Facebook