Tariffe aeree, quanto costa un chilometro di volato e in quali paesi d’Europa è più conveniente acquistare i biglietti
A
Il costo per chilometro volato è più conveniente sulle rotte internazionali rispetto a quelle nazionali, e il prezzo scende se a operare su una specifica tratta c’è più di una compagnia aerea. Queste le prime indicazioni che provengono dal monitoraggio che Skyscanner, il sito di prenotazione voli, ha condotto sui prezzi applicati negli ultimi 3 mesi del 2013 a 70 milioni di voli nel mondo, con l’obiettivo di stabilire in quali paesi i viaggiatori possono fruire delle tariffe migliori.

Nell’Europa a 27 i voli più economici hanno origine in Portogallo, con un costo di 0,12 euro per chilometro; seguono Lituania e Cipro, con 0,13 e 0,14 euro al chilometro rispettivamente. In un nutrito gruppo di paesi, fra cui Spagna, Regno Unito, Russia, Polonia, Irlanda, Belgio e Olanda, la media ponderata di prezzo fra voli nazionali e internazionali è di 0,15 euro per chilometro.

L’Italia si colloca a metà della classifica europea, con un prezzo medio di 0,16 euro, in linea con la Germania. La media di costo per i voli internazionali è in Italia di 0,22 euro al chilometro, mentre quelli nazionali si fermano a 0,15 euro. “L’Italia beneficia di un elevato numero di compagnie economiche che ne servono le rotte e di un buon numero di aeroporti, fattori che la rendono un paese abbastanza conveniente dove acquistare un volo” ha commentato Ewan Nicolson di Skyscanner.

Fra i paesi europei dove le tariffe aeree sono più elevate che in Italia ci sono Romania, Danimarca, Grecia, Norvegia, Austria, Svizzera e Francia – queste ultime due con prezzi di 0,21 e 0,22 euro di media. Il paese più caro, non solo d’Europa, ma anche del mondo, dove acquistare un volo è l’Ungheria, che con 0,45 euro al chilometro batte anche Colombia, India e Israele, i paesi più cari nei rispettivi continenti.

Il prezzo scende, si diceva, se a operare su una specifica tratta è più di una compagnia aerea. In particolare, Skyscanner ha rilevato che sulle tratte nazionali più sono i vettori e più economica è la tariffa: a livello mondiale, il costo medio per chilometro volato in presenza di una sola compagnia aerea che effettua il collegamento è di 0,36 euro; se le compagnie sono 2 scende a 0,25, con 3 vettori a 0,22 e, se le compagnie sono 5, il prezzo cala a 0,18 euro.

Sui voli internazionali, invece, la vera riduzione di costo si ha quando sono solo 2 i vettori a servire la tratta: se c’è una compagnia, il prezzo per chilometro è di 0,20 euro; se ce ne sono due il prezzo scende a 0,14. Con 3 o più vettori il prezzo risale invece a 0,16 euro.

Commenta su Facebook