A MCI Group la progettazione dell’area espositiva dell’Unione Europea a Expo 2015
A
Sarà MCI, la multinazionale dell’organizzazione di eventi che ha oggi uffici in 55 città di 28 paesi, a progettare l’area espositiva dell’Unione Europea a Expo 2015, sviluppandone il concept di sostenibilità in tema con l’argomento portante dell’Esposizione Universale Nutrire il pianeta, Energia per la vita.

Lo scorso luglio l’agenzia aveva annunciato di avere costituito un consorzio di imprese – composto da Nussli, azienda di progettazione, costruzione e realizzazione degli allestimenti interni dei padiglioni, e Dorier, società specializzata in tecnologie audio, video e luci, e affiancato da BRC Imagination Arts, società di produzione eventi esperienziali e di entertainment, e da SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali, agenzia di comunicazione italiana – per offrire servizi di comunicazione integrata ai paesi e alle aziende che parteciperanno all’Expo di Milano.

L’Unione Europea, che ha formalizzato la propria partecipazione all’Esposizione a inizio dicembre, ha inoltre annunciato il proprio “tema espositivo” (Growing Europe's Future Together for a Better World) che sarà sviluppato in un padiglione di 1.900 metri quadrati su 3 piani: a MCI Bruxelles, supportato dal consorzio, il compito di progettarne l’area per coinvolgere i visitatori in un percorso emozionale che li porterà alla scoperta della storia dell’Unione Europea e delle sue politiche alimentari, così come delle tecnologie del futuro per un’Europa sempre più sostenibile.

Commenta su Facebook

Altro su...

Expo 2015

MCI Group