Egg Events apre la divisione logistica: entrano in agenzia Carolina Dotti e Valentina Saluzzi, già in Input Group
A

Luca Oddo e Andrea De Micheli

Carolina Dotti e Valentina Saluzzi

Apre una nuova business unit dedicata alla logistica, completa la propria offerta di servizi e punta dritta alle maggiori gare dei clienti più importanti del paese. L’ingresso di Egg Events, l’agenzia di eventi di Casta Diva Group, nel settore della logistica per convention, incentive ed eventi aziendali è stata resa possibile dall'integrazione in organico di Carolina Dotti e Valentina Saluzzi, già a capo di Output, l’agenzia di logistica per eventi che faceva parte di Input Group, insieme ad alcuni dei loro project leader.

Un bel colpo per Egg Events, che si dota di un gruppo di professionisti che negli ultimi anni ha maturato un’esperienza straordinaria, amministrando un budget di circa 6 milioni all’anno per eventi, grandi convention e incentive e servendo clienti come Citroen, Renault, Coca Cola, Generali, Fastweb, Nestlé, Pirelli, Sephora, Unipol, Allianz Bank, Telecom Italia, Vodafone.

“Era il tassello che ci mancava per completare la nostra offerta, già da tempo arricchitasi degli elementi ormai essenziali della comunicazione digitale, grazie ai video viral&social di Bin Jip, la nostra agenzia di produzione, e i progetti di comunicazione digitale di Adacto, la digital agency con cui abbiamo un accordo strategico e che ospitiamo nella nostra sede di Milano” commentano Andrea De Micheli e Luca Oddo, CEO e presidente di Casta Diva Group.

Da parte loro, Carolina Dotti e Valentina Saluzzi affermano di avere trovato la sicurezza di un partner strutturato e con una visione di lungo periodo, che consentirà loro di portare avanti progetti di qualità integrandoli con un’offerta digital di alto livello.

Con questa operazione Casta Diva Group raggiunge i 20 milioni di fatturato e Egg Events guarda, oltre che alle convention, anche a Expo: “Abbiamo iniziato a dialogare con istituzioni, enti e paesi stranieri per proporci come partner per Expo, usando come volano anche le 9 sedi estere del gruppo (a New York, Londra, Buenos Aires, Istanbul, Praga, Monaco di Baviera, Manchester, Cape Town e Mumbai, ndr)” dicono Dotti e Saluzzi.

E a chi i nuovi ingressi in organico e l’apertura della nuova divisione sembrano un passo più lungo della gamba, soprattutto in questo periodo di crisi, Andrea De Micheli e Luca Oddo rispondono: “Non siamo certo megalomani, ma ci piace cogliere le occasioni e ci sembra bello dare un segnale positivo al nostro comparto, che ha recentemente affrontato momenti difficili sia per la contrazione del mercato in generale, sia per una smania eccessiva di ridurre i costi anche a scapito dell’originalità e dunque dell’utilità degli eventi. In molti ci hanno detto: è bello vedere che qualche imprenditore assume una mezza dozzina di persone e sostiene un nuovo progetto”.

Commenta su Facebook