Ryanair, via libera al secondo bagaglio a mano: da febbraio partirà anche l'assegnazione dei posti
A
Ne è passata di acqua sotto i ponti, da quando Ryanair progettava la possibile introduzione della toilette a pagamento sui propri aeromobili. Ora, a seguito dei sondaggi condotti sui clienti, la politica del vettore low cost irlandese sembra avere virato verso un approccio più orientato alle esigenze dei passeggeri.

Dal 1° dicembre, quindi su tutta la flotta Ryanair è consentito portare gratuitamente in cabina un secondo bagaglio a mano in aggiunta a quello fino a 10 chili già concesso. Questo secondo bagaglio deve avere dimensioni ridotte (35x20x20 cm) ma è gia un vantaggio competitivo non indifferente sulla concorrente easyJet.

La compagnia inoltre ha ridotto, per i passeggeri che hanno effettuato il check in online, la tariffa di ristampa della carta d’imbarco, portandola da 70 euro a 15 euro. La nuova tariffa di ristampa è valida soltanto per chi ha effettuato il check in almeno 4 ore prima della partenza; per gli altri vige ancora quella da 70 euro.

Un altro miglioramento del servizio è costituito dall’implementazione dei “quiet flight”: sui voli che decollano prima delle 8 del mattino e dopo le 21 della sera gli annunci in cabina sono solo quelli di sicurezza prescritti dalla legge; gli altri sono stati cancellati per non disturbare il riposo dei passeggeri.

All’inizio di gennaio Ryanair ridurrà anche le tariffe per il check in stiva dei bagagli, portando da 60 a 30 euro quella per bagagli che possono essere consegnati al desk di drop off e da 60 a 50 euro quella per i bagagli che devono fare il check in al gate, allinenando quindi le tariffe a quelli degli altri vettori low cost.

Infine, dal 1° febbraio 2014, il vettore irlandese introdurrà, come già ha fatto easyJet, il servizio di assegnazione posti al momento dell’acquisto del biglietto.

Commenta su Facebook