Dall’esperienza delle cooperative sociali nasce Officine Eventi, nuovo brand dedicato all’organizzazione di eventi
A
Riunisce le competenze e il know how di 9 cooperative sociali, ed è stato presentato lunedì a Reggio Emilia: Officine Eventi, nuovo brand che fa il proprio ingresso sul mercato degli eventi, si configura come una rete di imprese che offre i propri servizi tanto al mondo della cooperazione sociale quanto alla pubblica amministrazione e ai privati.

Promosso dal Consorzio Quarantacinque e dalle cooperative Augeo, Camelot, CIR food, Giolli, Lo Stradello, Zora, L’Olmo, ReSearch e ARS/Archeosistemi, tutte operanti nell’area di Reggio Emilia, il progetto è un esempio di come realtà diversificate che operano nel sociale possano “fare rete” per proporre un servizio flessibile, capace di seguire tutte le fasi organizzative dell’evento avvalendosi di rapporti e partnership consolidate sul territorio.

“Il progetto nasce dalle esperienze composite delle cooperative che ne fanno parte” spiega Matteo Nasciuti della cooperativa Zora, che è il responsabile commerciale di Officine Eventi, “e garantisce al committente un unico interlocutore operativo che si incarica di coordinare tutti membri della rete”.

La competenza nell’organizzazione eventi arriva da Augeo, cooperativa che eroga servizi educativi e culturali per bambini e adulti e che già produce eventi per la Pubblica Amministrazione. C’è poi chi opera nel campo della ristorazione, chi in quella della produzione di materiali di comunicazione, chi nella progettazione di siti internet, chi nei servizi per l’ambiente.

“I primi progetti di eventi che abbiamo in calendario per il 2013 sono nell’ambito della cooperazione sociale, ma contiamo di ampliare il nostro raggio d’azione, seppure in ambito territoriale, anche con committenti pubblici e privati” dice Nisciuto.

Commenta su Facebook