Il Kuwait celebra il 50° anniversario con uno spettacolo pirotecnico da Guinness, producono Filmmaster e Parente Fireworks
A
Uno spettacolo pirotecnico da 13 milioni di euro e della durata di ben 60 minuti che, con 77.282 fuochi d’artificio, luci e musica, ha illuminato sabato 10 novembre cinque chilometri del lungomare di Kuwait City: così l’emirato arabo ha festeggiato il proprio Giubileo, a 50 anni dall’introduzione della Costituzione e della creazione del Parlamento.

A produrre l’incredibile evento, che si è guadagnato l’ingresso nel Guinness dei primati superando il precedente record di 60mila fuochi d’artificio sparati, sono state Filmmaster MEA (il braccio dell'italiana Filmmaster Group operativo in Medio Oriente e Africa, con uffici ad Abu Dhabi, Dubai, Riyadh e Doha) e Parente Fireworks, l’azienda veneta leader nella realizzazione di spettacoli pirotecnici.

Lo spettacolo ha avuto luogo alla presenza delle più alte cariche politiche e istituzionali del Kuwait e vi hanno assistito circa due milioni di persone: il concept era quello della celebrazione solenne delle maggiori tappe della storia dell’emirato e dei suoi simboli più importanti. Ecco così che lo show è stato articolato in cinque capitoli: il Patrimonio, l’Orgoglio, la Libertà, la Costituzione e la Prosperità: a illuminare il cielo notturno della costa kuwaitiana si sono susseguite parate con pesci volanti, enormi proiezioni su vele, cubi di luce giganti che emergevano dalle acque del mare, un volo di aeroplani con ali di fuoco e aquiloni a forma di falcone che brillavano nella notte.

Per realizzare lo show sono stati chiamati più di 300 operatori e sono state movimentate migliaia di tonnellate di materiale giunte da ogni parte del mondo in cargo e aerei. Anche la linea di fuoco è stata la più lunga mai realizzata, con 251 pontoni galleggianti da cui sono stati sparati i maestosi botti colorati.

Ecco il video di una parte dello show:

Commenta su Facebook