Il UEFA Champions League Trophy Tour di UniCredit parte da Milano, organizza Sinergie
A

Luis Figo e Ruud Gullit con il trofeo della Champions League a Milano

Un’affollatissima presentazione – cui hanno preso parte 150 giornalisti, tra italiani e internazionali– ha dato il via al UEFA Champions League Trophy Tour, il roadshow che porterà in nove città d’Italia la coppa di calcio più ambita e conosciuta a livello internazionale.

Nella grande tensostruttura allestita in piazza del Duomo a Milano i rappresentati di UEFA, i testimonial Luis Figo e Ruud Gullit, l’assessore allo Sport del Comune di Milano hanno aperto le porte del villaggio UEFA, dove i tifosi potranno entrare nei prossimi giorni per incontrare da vicino il mondo della Champions League.

L’organizzazione del roadshow, che per l’edizione 2012 torna in Italia ed è sponsorizzato ancora da UniCredit, è stata affidata all’agenzia di eventi Sinergie. “Si tratta di un progetto complesso dal punto di vista organizzativo e dal grande impatto sul pubblico, per il quale siamo orgogliosi di dare il nostro contributo” spiega Graziano Mascheri, amministratore delegato di Sinergie. “Il nostro impegno è a tutto tondo nell’organizzazione logistica, in primis per portare il Trophy Tour proprio nel cuore delle città, nelle piazze più importanti, grazie a un delicato lavoro di coordinamento con le amministrazioni locali, che ci consentirà di accedere a location generalmente non disponibili agli eventi di aziende”.

Non a caso la prima tappa è stata proprio Milano, la città che ha totalizzato finora il maggior numero di coppe vinte (10 in totale, 7 dal Milan e 3 dall'Inter). “Siamo felici di ospitare la tappa inaugurale di questo tour che porta nelle piazze, vicino alla gente, un sogno degli appassionati di calcio” ha detto Chiara Bisconti, assessore allo Sport del Comune di Milano. “La nostra città è del resto legata a questa Coppa e ci stiamo preparando, in accordo con entrambe le squadre milanesi, Inter e Milan, e con la società di Expo 2015, a riqualificare le nostre strutture per candidarci a ospitare nel 2015 la finale di Champions”.

Dopo la tappa milanese, il camion rosso del Trophy Tour visiterà Torino, Bologna, Palermo e Napoli, aprendo le porte a una mostra-evento gratuita, con la possibilità per gli appassionati di farsi immortalare accanto al trofeo o con famosi calciatori come Cafu, Luís Figo, Ruud Gullit, presenti nelle diverse tappe. Altri appuntamenti sono previsti a Verona, Venezia e Firenze, mentre la tappa conclusiva si svolgerà a Roma dal 19 al 22 ottobre, per un totale di quasi 40 giornate-evento.

Parallelamente, partendo proprio da Milano, nelle giornate di domenica si terrà in sei città anche la UniCredit Cup, torneo di calcio giovanile che vedrà partecipare 32 squadre di ragazzi del Centro Sportivo Italiano (CSI) che hanno superato le selezioni: un modo per incentivare lo sport tra i più giovani.

“Il Trophy Tour, che abbiamo sponsorizzato negli ultimi tre anni e per il quale abbiamo già confermato il sostegno per altri tre anni, ha permesso a UniCredit di farsi conoscere a livello europeo come marchio internazionale, dato che il nostro business è ormai per il 45% in Italia ma per il 55% all’estero" ha raccontato Paolo Fiorentino, deputy general manager and chief operating officer del gruppo bancario. "Possiamo dire che l’enorme visibilità che ci ha dato – in tre anni ha fatto tappa in 48 città di 13 paesi e ha accolto più di 320.000 visitatori – ha generato un ritorno degli investimenti in sponsorizzazione superiore di quattro volte”. Un ROI dell’evento del 400% non poteva che motivare l’azienda a continuare a sostenerlo.

Commenta su Facebook