Ega PCO al fianco di Confindustria nel viaggio di formazione in Polonia
A
Ega Professional Congress Organisers ha curato la partecipazione della delegazione italiana dei direttori di Confindustria (formata da 60 imprenditori) al viaggio di formazione in Polonia, tra Varsavia e Cracovia, che si è svolto la scorsa settimana. Il PCO italiano, in particolare, si è occupato degli aspetti logistici e organizzativi dell’evento.

La Polonia è oggetto di studio da parte dei manager di tutta Europa perché ha resistito – da sola – alla crisi economica e finanziaria che ha avuto le sue origini nel 2008 e ancora oggi morde i mercati. È un’economia in fase di ripresa e dispone di un sistema bancario relativamente stabile. L’Italia è uno dei Paesi che stanno partecipando alla crescita degli investimenti esteri in Polonia, ribattezzata “isola verde” (cioè in attivo) in virtù del successo economico degli ultimi anni nonostante le difficoltà globali.

La prima tappa è stata Varsavia, dove gli imprenditori italiani hanno incontrato Beata Stelmach, sottosegretario di Stato con delega alle politiche economiche globali e alla promozione culturale del paese. Il 22 luglio la delegazione ha poi fatto scalo a Cracovia, con la seconda parte del programma, aperta dall’intervento dell’Arcivescovo di Cracovia, Stanisław Dziwisz, e con l’introduzione a cura di Anne Applebaum, giornalista e vincitrice di un premio Pulitzer.

Al termine dei lavori, durati quattro giorni, i delegati hanno preso parte alla visita alla miniera di sale di Wieliczka, una delle più antiche ancora operative al mondo: ha 3,5 chilometri disponibili per le visite turistiche, che includono statue di figure storiche e mitologiche, scolpite dai minatori direttamente nel sale ed è visitata ogni anno da circa 800.000 persone.

Commenta su Facebook