Iaki riposiziona il brand Rabarbaro Zucca con una campagna in "Spirito Noir"
A
Una campagna integrata basata su un concept “noir”: atmosfere cinematografiche in chiaroscuro e una serie di “aperitivi con delitto” in tutta Italia per promuovere il Rabarbaro Zucca, creando un legame indissolubile tra il tema dell’evento e il colore e gusto dell’aperitivo nero dal sapore intenso. È la formula ideata dall’agenzia milanese Iaki - Social Experience Box per il rilancio dello storico marchio che appartiene alla Illva Saronno.

Da giugno a ottobre, una serie di passaggi in radio con citazioni di film noir (Taxi Driver, Gli Intoccabili) e un tour della Penisola con 100 appuntamenti in quattro mesi, da Milano alla Puglia: Spirito Noir è il concept di comunicazione che sfrutta il rinnovato interesse per questo genere – dal cinema alla letteratura e alla televisione – e diventa un connubio con il prodotto.

Il tutto accompagnato da un piano di social media marketing su Facebook che lancia la presenza sul territorio. L’obiettivo finale della campagna è riposizionare il cocktail Zucca nel mondo dell’happy-hour, creando il rito dell’aperitivo scuro, dalle note allo stesso tempo dolci e amare.

Nello spot, di cui è protagonista anche il cocktail Chinotto, lo slogan recita Sei solo oliva e ombrellino, una citazione ironica rivolta agli aperitivi “banali”, che ricalca il celebre "sei solo chiacchiere e distintivo" de Gli Intoccabili, celebre tormentone della storia del cinema.

Le visualizzazioni su Youtube sono state circa 20.000, mentre oltre 35.000 sono i fan su Facebook: in bacheca, i fan trovano link, citazioni e quiz su film e libri noir, nonché foto e video del tour.  

L’Aperitivo  con Delitto, infatti, è un modo per rivisitare il celebre format “cena con delitto”, in cui attori professionisti coinvolgono il pubblico nella risoluzione di intrighi ed enigmi.

Nei mesi giugno e luglio, gli eventi hanno attraversato Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto (lago di Garda), Lazio, Liguria e Piemonte, con diverse tappe in Puglia; ad agosto saranno nuovamente a Roma, in Veneto e Liguria. Il Calendario dei Delitti è disponibile nella pagina Facebook della campagna, fino alla chiusura di fine ottobre.

Commenta su Facebook