Il video mapping show di Project On illumina il palazzo Tenaris a Dalmine
A
Un crollo virtuale e un’esplosione di colori che formano un gigantesco dipinto en plein air. Ecco cosa si può fare con il video mapping, l’innovativa tecnica digitale che trasforma la superficie riflettente di un edificio in un grande schermo all’aperto: uno spettacolo di luci con effetto tridimensionale – in cui sono protagonisti anche i suoni – che è arrivato anche in Italia, con lo show Four Elements realizzato da Project On, un team di tre giovani creativi e artisti di strada italiani, sulla facciata del palazzo Tenaris a Dalmine (BG).

Di grande impatto visivo, la video opera ha fatto vivere all’edificio di epoca fascista dell’azienda bergamasca (che esporta nel mondo tubature e servizi per gas e petrolio) la bellezza della luce di una grande tela virtualmente dipinta di erba, fiori e farfalle. Pochi secondi prima era stata proiettata una simulazione di crollo, evocativa del tragico bombardamento angloamericano il 6 luglio del 1944.

Un significativo annullamento della distanza tra l’opera d’arte e chi la ammira, che genera nel pubblico emozioni forti e avvicina l’esperienza artistica. L’evento è stato sponsorizzato dalla Tenaris con l’obiettivo di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente, attraverso i quattro elementi della Natura: fuoco, acqua, aria e terra.

La video performance è stata ideata e prodotta dal team Project On (Mitja Bombardieri, Simone Rovaris e Fabio Genuizzi) con il sound design di Gabriele Cella.

Il video dello spettacolo è disponibile su YouTube e Vimeo.

Commenta su Facebook