A JWT/RMG Connect il primo premio IAB Mixx per la campagna digitale Huggies
A
Per la prima volta in Italia sono stati assegnati i premi per la comunicazione digitale, i Best IAB Mixx, promossi da IAB Italia, associazione che raggruppa i più importanti operatori della pubblicità online in Italia, con il patrocinio dell’ADCI Art Directors Club Italiano e del Comune di Milano e sponsorizzato da Yahoo!. Nel corso del galà di Premiazione, tenuto a Milano presso il Magna Pars, sono stati premiati gli otto migliori progetti, scelti tra i 126 candidati.

Il primo premio assoluto è andato a Mamma che ridere!, la riuscita campagna di comunicazione integrata, ideata dall'agenzia JWT/RMG Connect per il brand Huggies (Kimberly Clark) che produce pannolini e articoli per la prima infanzia, poco conosciuto in Italia. L’idea è stata quella di sfatare un certo mito della maternità dorata diffuso dai media (dove vengono rappresentate mamme multitasking perfette, mai stanche e senza problemi) e di coinvolgere il target mamme per formulare un’idea più autentica e meno edulcorata della maternità.

Le esperienze personali raccontate dapprima sul sito dedicato e poi diffuse in rete da dieci blogger appositamente ingaggiate poi divenute 40 grazie ad altre adesioni spontanee, sono diventate fonte d'ispirazione per la stesura del Manifesto delle mamme imperfette e per la realizzazione di uno spettacolo sulla maternità curato dell’attrice comica (allora neo-mamma) Teresa Mannino.

Imponenti i risultati. Il video dello spettacolo, caricato in rete sotto forma di 12 clip, è stato poi condiviso dalle mamme attraverso i loro canali ed è stato visualizzato da oltre 600.000 utenti durante la campagna e oltre un milione a oggi; i fan su Facebook sono cresciuti del 155%, l’awareness spontanea del brand del 14%, mentre il 75% delle mamme esposte alla campagna ha riferito che Huggies è un brand di cui ci si può fidare e che intende provarlo per i loro bambini. Ecco il video che presenta il progetto:



La campagna Mamma che ridere! si è aggiudicata anche i premi IAB Mixx nelle categorie Social e Branded content, mentre gli altri sette premi, i cui progetti si possono vedere sul sito www.iabmixx.it, sono stati:

Best Brand destination site: What The Farm di Leo Burnett per Pringles;
Best DEM & email marketing: ContactLab per Imaginarium;
Best Interactive video: Save the life di Leo Burnett per Avis Nazionale;
Best Mobile platform: Top of the Italian Wine Guides 2011 di Imille per Civiltà del Bere;
Best Rich media display: Cadi sempre in piedi di Cayenne per Media World;
Best Search advertising: bwin Dynamic Odds di Simple Agency per bwin Italia;
Best Search content: OBI: da Google allo store di SEMS per OBI Italia.

Commenta su Facebook