Mercedes-Benz con Gattinoni porta i dealer a Bordeaux per una convention immersiva nella tradizione vitivinicola del territorio
A
Ha fatto conoscere anche sul campo, o meglio sui vigneti, una della capitali mondiali del vino la convention di 2 giorni che Mercedes-Benz Italia ha organizzato a Bordeaux a metà settembre per condividere con i titolari delle concessionarie e la forza vendita gli obiettivi raggiunti e le sfide future.

L’evento, che è stato anche l’occasione per presentare agli oltre 100 partecipanti il nuovo presidente di Mercedes-Benz Italia Marcel Guerry, è stato ideato e prodotto dal Gruppo Gattinoni con il claim ExtraordinarYou che ha personalizzato i contenuti e l’allestimento della convention.

La prima giornata ha avuto una connotazione prettamente incentive. I partecipanti, che alloggiavano in un albergo del centro storico di Bordeaux, hanno infatti visitato Chateau Kirwan – tenuta immersa tra vigne e castelli a pochi chilometri dalla città – e a bordo delle iconiche Citroen 2 cavalli hanno percorso i 40 ettari dell’azienda vinicola scoprendo che i grandi vini sono il risultato di un mix di tradizione e innovazione.

La seconda giornata è stata dedicata in parte ai lavori e in parte ad attività per proseguire l’immersione dei partecipanti nella wine-experience. La plenaria si è svolta nella sala concerti dell’Operà National di Bordeaux che Gattinoni ha allestito con uno schermo, un palco basso e una passerella per eliminare le distanze tra i relatori e la platea.

A lavori conclusi, il programma è proseguito con la visita alla Citè du Vin, moderno e tecnologico museo del vino, una mini crociera lungo il fiume Garonna e una passeggiata guidata lungo i luoghi più caratteristi del centro storico. La convention si è chiusa a Chateaux Smith Haut Lafitte, tenuta storica a sud di Bordeaux immersa in un vigneto di 78 ettari, con la cena di gala accompagnata dall’esibizione della violinista elettronica Luvienne.

Commenta su Facebook