Sinergie: Davide Sestilli torna per guidare la divisione meeting, incentive e convention, Davide Agarossi nuovo sales director del gruppo
A

Davide Sestilli

Davide Agarossi

Ancora novità in casa Sinergie, che si riorganizza dopo i movimenti degli ultimi mesi. La prima notizia è il ritorno in agenzia di Davide Sestilli, già a capo della divisione logistica e delle vendite, che dopo due anni trascorsi in Gattinoni come responsabile sviluppo corporate rientra ora in Sinergie per assumere la direzione della divisione MIC (meeting, incentive e convention).

Suo compito sarà quello di coordinare le relazioni tra la divisione MIC, le sue unità e le altre divisioni del gruppo: in virtù della sua esperienza sia nella logistica che nelle vendite Sestilli sarà chiamato a facilitare i processi inter divisionali in un’ottica di crescita dell’agenzia. Al suo fianco lavorerà anche la nuova MICE Creative Unit, l’unità creativa di copywriter e art director completamente dedicata ai progetti meeting, incentive e convention.

La seconda novità è l’ingresso di Davide Agarossi nel ruolo di sales director di SG Holding, il gruppo di cui Sinergie è parte. Nato professionalmente in Piano B, dove in qualità di account ha seguito la comunicazione, il posizionamento e la crescita di brand del calibro di Pandora, Luxottica, Google, Moleskine, Perfetti Van Melle, RCS e Yamaha, a soli 31 anni Agarossi ha già una lunga esperienza in tema di ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione cross-mediale ed eventi B2B e B2C.

Con l’ingresso in SG Holding Agarossi entra in un progetto di sales management consolidato e supportato da una collaborazione con il back office, che fornisce analisi approfondite per un approccio strategico alle vendite.

“L’aspettativa”, dice il presidente di SG Holding Davide Verdesca, “è che Sestilli e Agarossi, insieme al direttore della divisione eventi Lorenzo Dossena contribuiscano a una crescita globale che va oltre la singola divisione lavorando in armonia e in modo trasversale. La nostra mission è lasciare un segno nel cuore del cliente, che deve essere ‘centrico’ a tutti i nostri sforzi e pensieri”.

Commenta su Facebook