Filmmaster Events firma Unlimited, l’upfront di Discovery Italia: sul palco i manager e i talenti di punta dell’emittente
A
Ha presentato le novità del palinsesto autunnale, ma è stata anche l’occasione per illustrare agli stakeholder la propria mission aziendale l’upfront di Discovery Italia che si è svolto la scorsa settimana a Milano.

L’evento, al quale sono intervenuti oltre 650 tra investitori e centri media, si è svolto all’Area 56, location post industriale di zona Tortona. Per la sesta edizione consecutiva l’evento di punta di Discovery Italia è stato realizzato da Filmmaster Events che ne ha sviluppato il concept – "Unlimited" – sia nella scenografia sia nelle attività di engagement.

Superato un tunnel immersivo con le proiezioni dei volti dei talent montati insieme ai loghi dei canali Discovery, gli ospiti sono entrati nella location accolti dalla grande scritta Unlimited, che indicava la volontà della rete televisiva di sperimentare un nuovo modo di fare entertainment.

La performance della cantante Serena Rossi ha inaugurato la serata: sul palco, a forma del logo dell’azienda e avvolto da uno schermo semicircolare lungo più di 24 metri, si sono poi alternati i manager e i talenti di Discovery Italia, tra cui Maurizio Crozza, Roberto Saviano, Antonino Cannavacciuolo e Max Giusti. La presentazione del palinsesto è stata chiusa dall’esibizione del rapper italiano Ghali e la serata è proseguita con la cena curata dallo chef italo-argentino due stelle Michelin Mauro Colagreco e successivo party con dj set.

Durante l’upfront il concept Unlimited è stato utilizzato da Filmmaster Events anche per rafforzare la visibilità social dell’evento: non solo il classico photocall, ma anche una "maxi scatola" brandizzata Unlimited faceva da sfondo alle immagini dei partecipanti pubblicate su Facebook e Instagram.

Il format dell’evento di Milano è stato riproposto da Filmmaster Events per l’upfront svoltosi ieri sera a Roma: in questa occasione la serata è stata presentata da Max Giusti e la cena realizzata dallo chef stellato Giuliano Baldessari.

Commenta su Facebook