Euler Hermes celebra i 90 anni di attività guardando al futuro, l’evento con format “maker faire” prodotto da Events In & Out
A
Un evento di festa che è diventato una kermesse dedicata all’innovazione, per raccontare a clienti e dipendenti quanto la tecnologia sia oggi indispensabile per essere competitivi sul mercato. È ciò che ha fatto Euler Hermes, compagnia di assicurazione crediti del gruppo Allianz, per celebrare i 90 anni di attività della filiale italiana.

La serata, che ha ripercorso la storia della filiale e ne ha anticipato gli sviluppi futuri, si è svolta a fine giugno riunendo 500 partecipanti – manager e imprenditori, ma anche i dipendenti e i board di Euler Hermes – al Salone delle Fontane di Roma. L’evento è stato ideato e organizzato dall’agenzia romana Events In & Out ispirandosi al format delle “maker faire”, le fiere dell'innovazione digitale che si svolgono in tutto il mondo, per sottolineare quanto Euler Hermes creda e investa nella tecnologia, tanto da aver fondato essa stessa un incubatore per sviluppare progetti smart.

“Mattatore” dell’evento è stato Carlo Massarini: nella scenografia con luci bianche e blu (i colori dell’azienda) il giornalista esperto di tecnologia ha rievocato il passato e anticipato il futuro. Per quanto riguarda il passato, Massarini ha accompagnato con la rievocazione degli stili di vita e delle dotazioni tecnologiche dell’epoca gli interventi dei manager Euler Hermes che ripercorrevano le tappe della filiale. In tema di futuro, invece, il giornalista ha presentato i prossimi scenari interagendo con Face, l’androide creato dall’Università di Pisa che esprime emozioni con la mimica facciale, e lanciando la "Maker Faire", l’area alle spalle della platea dove erano esposti progetti innovativi – mani bioniche, stampanti 3D, applicazioni di realtà virtuale – illustrati dai loro creatori.

Commenta su Facebook