Sinergie porta AMC a Mykonos per la prima Festa della Vendita fuori dall’Italia: alla convention-incentive premiati i top performer
A
È uscita per la prima volta dai confini italiani la Festa della Vendita, l’evento che l’azienda produttrice di unità di cottura AMC organizza ogni anno per premiare i propri migliori venditori. Come destinazione per il debutto all’estero della convention-incentive l’azienda ha scelto Mykonos, affidandone concept, logistica e organizzazione a Sinergie che l’ha sviluppata con il claim Visione condivisa, futuro senza confini (quando si lavora in team le possibilità di sviluppo dell’azienda non hanno limiti), filo conduttore di tutto il programma.

L’evento si è svolto a inizio giugno e ha coinvolto i 100 migliori venditori di AMC in attività di scoperta dell’isola e delle tradizioni greche fin dalla prima giornata: navigazione in veliero personalizzato con dj set e open bar, aperitivo in spiaggia e cena al ristorante Sea Satin con format “matrimonio greco”, cioè con balli e con il rito benaugurale della rottura di centinaia di piatti.

La seconda giornata è iniziata con la visita della Chora, il cuore dell’isola, ed è proseguita nel centro congressi del Royal Myconyan & Imperial Hotel con i lavori della convention, che è stata resa più coinvolgente e spettacolare dalle performance artistiche che hanno intervallato gli speech dei top manager di AMC e la consegna dei premi ai top performer.

Il primo artista a calcare il palco è stato Paolo Carta che, dando forma alla sabbia con le mani, ha rappresentato i valori aziendali di AMC rifacendosi al claim dell’evento. Poi sono entrati in scena gli Odysseus’s Dream, gruppo che ha messo in atto una rappresentazione teatrale cui hanno preso parte la soprano Eleni Stamidou del teatro nazionale dell’opera di Atene, i percussionisti Drummers che avevano aperto la cerimonia dei Giochi Olimpici di Atene e il ballerino Antonio Pasvantis. A far calare il sipario sulla Festa della Vendita è stato il party con open bar e dj set allestito sulla terrazza dell’hotel dopo la cena di gala.

Commenta su Facebook