Coca-Cola HBC a Roma per la Leadership Conference: 3 giorni di "italianità" per i manager di 28 paesi, firma CWT Meetings & Events
A
È un format consolidato, quello della Leadership Conference con cui Coca-Cola HBC riunisce tutti gli anni i propri senior manager di 28 paesi, e quest’anno si è arricchito di attività e suggestioni all’insegna dell’italianità che hanno portato i partecipanti in alcune delle location più in vista di Roma.

La realizzazione dei 3 giorni di evento è stata affidata a CWT Meetings & Events, la divisione di Carlson Wagonlit Travel specializzata nell’organizzazione di eventi che con la collaborazione di Egg Events ne ha gestito tutti gli aspetti, inclusi l’ideazione del concept, la comunicazione online e offline, l’entertainment e la logistica.

Sede della convention è stato il Cavalieri Waldorf Astoria, 5 stelle lusso alla cui sala plenaria i 350 partecipanti hanno avuto accesso tramite un tunnel d’ingresso allestito da CWT Meetings & Events nel colore rosso di Coca-Cola. Sul palco, un grande ciclorama ledwall sviluppato su 105 metri quadrati assicurava massima visibilità alle proiezioni, mentre illuminazione, totem e corner con i colori Coca-Cola conferivano un’atmosfera immersiva nel brand. Le giornate di lavori si sono suddivise fra la plenaria e le sale minori, dove hanno trovato posto i workshop e le riunioni dei gruppi.

Durante le serate i partecipanti sono invece stati coinvolti in attività a “tema Italia” pensate per i tanti stranieri presenti. La cena di benvenuto si è svolta nella sala delle Belle Arti del Cavalieri, con showcooking di pizzaioli acrobati, degustazioni e lezioni di impasto e la performance di una originale band che ha utilizzato le classiche bottigliette Coca-Cola in vetro come unico strumento musicale.

La seconda serata, che si è svolta in una Villa Miani tutta vestita di rosso, è stata dedicata alla mozzarella, con maestri casari che mostravano il processo di lavorazione e le degustazioni del prodotto, concluse con la performance di un quintetto musicale e due cantanti lirici. Il finale a effetto è stato celebrato la terza sera con un party dinner all’Acquario Romano, struttura di fine Ottocento che ha ospitato una festa in stile Dolce Vita, tra paparazzi, un set cinematografico per le foto ricordo, una mostra con le affiche pubblicitarie storiche di Coca-Cola, live music e dj set.

Commenta su Facebook