Uvet: l’Italia ha chiuso il 2016 con il Pil a +0,9%, la stima basata sull’andamento dei viaggi d’affari
A
È da diversi anni (dal 2012) che il gruppo Uvet stima l’andamento dell’economia sulla base dei viaggi d’affari effettuati dalle imprese italiane a livello nazionale e internazionale. L’Uvet Travel Index, il modello statistico-econometrico sviluppato da The European House Ambrosetti, documenta infatti su base scientifica la correlazione tra il business travel delle aziende e il prodotto interno lordo nazionale, fornendo indicazioni sul ciclo economico in anticipo – anche di alcune settimane -  rispetto ai dati ufficiali Istat.

La stima che si ricava dall’indice, aggiornato trimestralmente, è che nel 2016 il prodotto interno lordo italiano sia cresciuto dello 0,93%. In particolare, per il quarto trimestre 2016 l’Uvet Travel Index stima una crescita economica dello 0,22%, in linea con il trimestre precedente: si tratta, spiegano gli analisti, del proseguimento di una crescita moderata, non dell’accelerazione di cui il paese avrebbe bisogno.

Dal “picco” più basso, registrato nel secondo trimestre del 2014, l’Uvet Travel Index ha registrato una lenta e graduale risalita dei viaggi d’affari, anticipando i dati sulla crescita economica italiana che, seppure molto contenuta, si è poi effettivamente realizzata.

Commenta su Facebook

Altro su...

Business travel

Uvet