Centoeventi firma la campagna di lancio dei megastore Scarpamondo: street marketing ed eventi per inserire il brand nel territorio
A
Un piano strategico integrato tra eventi, out of home, street marketing, iniziative speciali, ufficio stampa locale e digital: questo il mix di attività che l’agenzia di comunicazione Centoeventi ha realizzato per il lancio dei due megastore milanesi di Scarpamondo, brand del settore calzaturiero del Gruppo Pietrini.

Obiettivo della campagna era quella di inserirsi il più capillarmente possibile nel tessuto territoriale di riferimento degli store, la zona Portello e la zona Lorenteggio: Centoeventi ha quindi studiato i quartieri, analizzandone particolarità, abitudini ed esigenze, e ha presentato un piano di attività divertenti ma anche “utili” per il territorio, che sono valsi a Scarpamondo un ritorno di visibilità anche sui media locali.

Le iniziative hanno previsto street marketing con i Camminamondo, un team di ragazzi che in modo divertente offrivano – oltre a promozioni o sconti – servizi per entrare in relazione con gli abitanti del quartiere. In vari periodi, a partire da luglio, si sono alternate tre squadre per offrire un passaggio sotto l’ombrello (team Sole&Pioggia), per guidare gli smartphone walkers (team Scrivi&Cammina) e per aiutare a portare la spesa pesante (team Portaspesa). Centoeventi ha poi curato la pubblicazione nel canale ufficiale di Scarpamondo su YouTube i video di ciascun gruppo.

Il mese di settembre è stato caratterizzato da attività di out of home con l’attivazione di un circuito di affissioni, e fino a ottobre sono state attivate collaborazioni di co-marketing con i Bar Atlantic di Esselunga, istituendo il “mese della colazione” offerta da Scarpamondo, e con TheMeatball Family (street food italiano del brand di Diego Abatantuono) offrendo per tre giorni il pranzo ai lavoratori delle zone limitrofe allo store di Lorenteggio. Il team dei Camminamondo, infine ha animato e brandizzato lo shopping durante l’annuale festa del quartiere Giambellino.

Commenta su Facebook