Balich Worldwide Shows ad Abu Dhabi firma la cerimonia della festa nazionale degli Emirati con 2.300 performer
A
È stato un evento concepito per celebrare e riaffermare il valore dell’unità nazionale e i principi che accomunano un intero popolo quello che si è svolto ad Abu Dhabi di fronte a una platea di teste coronate e capi di stato per celebrare la festa nazionale degli Emirati Arabi Uniti in occasione del 45° anniversrio dell'unificazione.

La cerimonia, che si è tenuta il 2 dicembre all’Abu Dhabi National Exhibition Centre,‎ è stata ideata e realizzata dall'agenzia italiana Balich Worldwide Shows sviluppando il concept The Country is Amanah, cioè la promessa che ogni cittadino fa alla nazione e che la nazione fa al suo stesso popolo di agire sempre all’insegna dell’Amanah, parola araba che può essere tradotta con termini quali fiducia, affidabilità, lealtà e onestà.

Lo spettacolo, durato più di un’ora, è andato in scena su un palcoscenico lungo 300 metri allestito nell’area esterna del centro congressi: nel corso degli 8 atti più di 2.300 performer hanno rappresentato e raccontato il percorso che ha portato i 7 emirati all’unità anche attraverso le gesta del padre fondatore, lo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, e delle persone che si sono impegnate e si impegnano per garantirla. Video e immagini proiettati su una scenografia lunga quanto il palco e su due grandi schermi laterali hanno accompagnato l’intera narrazione, che ha compreso la parate militare al termine della quale i soldati hanno creato un muro che simboleggiava l'unità e la difesa della nazione. Durante la cerimonia anche un momento fuori dall'ordinario: per la prima volta nella storia degli Emirati Arabi Uniti la bandiera da issare prima dell’inno nazionale è stata portata da donne.

Con questo evento Balich Worldwide Shows conferma il filone di business negli Emirati: a settembre la holding ha aperto la sua prima sede estera proprio a Dubai per diventare il riferimento nell’area del Golfo per spettacoli, inaugurazioni, eventi e live experience. Il percorso di avvicinamento al ricco mercato era iniziato lo scorso anno, quando Balich Worldwide Shows aveva firmato l'inaugurazione del festival Mother of the Nation voluto dallo sceicco Mohammed bin Zayed per celebrare la cultura degli Emirati.

Commenta su Facebook