A dicembre apre il tunnel ferroviario del San Gottardo, l'ambasciata svizzera lo presenta a Roma con un evento di PalazziGas
A
Sono stati gli allestimenti l'elemento decisivo con cui l’ambasciata svizzera a Roma ha reso immersiva e inaspettata un'occasione prettamente istituzionale. Lo scorso 9 novembre l’ambasciata ha organizzato nella propria sede la "serata Gottardo", evento con il quale ha presentato a 200 esponenti delle istituzioni, dell’economia e dei media il tunnel ferroviario del San Gottardo che collega le cittadine svizzere Erstfeld e Bodio.

Il prossimo 11 dicembre i treni merci percorreranno infatti per la prima volta la galleria ferroviaria che, realizzata in 17 anni con un investimento di circa 11 milioni di euro, è con i suoi 57 chilometri la più lunga del mondo, superando quella giapponese di Seikan e quella che scorre sotto il canale della Manica.

A sviluppare il progetto creativo dell'evento è stata chiamata l'agenzia PalazziGas, che ha enfatizzato il valore dell’opera ingegneristica stupendo i partecipanti sin dal loro arrivo con un red carpet delimitato nei lati da grandi installazioni tridimensionali e luminose di parole e numeri simbolo della galleria; il percorso per superare il cortile e raggiungere l’ingresso dell’ambasciata è stato allestito come un tunnel, le cui pareti erano animate da proiezioni che simulavano il viaggio di un treno. All'uscita, vidimati gli inviti simili a biglietti ferroviari, gli ospiti accedevano alla location, non prima di essersi fatti immortalare in scatti ricordo davanti al backwall raffigurante la galleria.

La sala in cui si è svolta la parte istituzionale dell’evento è stata tematizzata da PaliazziGas con un’installazione di legno con una locomotiva in movimento, che ha fatto da sfondo agli interventi dell’ambasciatore svizzero in Italia Giancarlo Kessler, della responsabile del Dipartimento federale dei trasporti Doris Leuthard e del ministro italiano delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio.

A tema anche il buffet, attraversato da piccoli binari, mentre i momenti principali della serata sono stati scanditi da un tabellone con gli orari in videoproiezione e dalla voce dell’autoparlante che risuona in ogni stazione ferroviaria.

Commenta su Facebook