Business travel, con la app di HRS ora l’albergo si paga con lo smartphone senza passare dalla reception
A
Check-out e pagamento del soggiorno via smartphone, senza passare dalla reception né perdere tempo in fila: è la nuova funzionalità della app di HRS, che già permetteva agli utenti di fare il “mobile check-in” e ora chiude il cerchio rendendo completamente digitale l’interazione fra cliente e albergo.

La ragione di questa innovazione è evidente: Google afferma che il 62% di chi viaggia per lavoro fa ricerche sulla destinazione utilizzando un dispositivo mobile e HRS conferma che un terzo delle prenotazioni gestite sono effettuate tramite smartphone o tablet. I viaggiatori si aspettano quindi che l’esperienza digitale prosegua anche al loro arrivo in hotel, e la app di HRS segnala gli alberghi dove il servzio è disponibile taggandoli come “smart hotel”.

Per implementare la nuova soluzione mobile HRS, che offre servizi di gestione, e pagamento delle prenotazioni alberghiere per viaggi d’affari a 3mila multinazionali nel mondo, si è avvalsa della tecnologia della startup Conichi. La nuova versione della app, disponibile in Germania e a breve anche negli altri paesi, mantiene inalterate le funzionalità di mobile check-in esistenti: prima di arrivare in albergo gli ospiti possono inviare tramite app il modulo di registrazione, l’orario di arrivo e le preferenze personali di soggiorno. Un ricevitore Bluetooth rileva quindi il loro ingresso nella struttura, inviando una notifica al personale e stampando automaticamente il modulo di registrazione già compilato e solo da firmare. Il prossimo upgrade sarà quello della keyless entry: anche l’apertura della porta della camera avverrà tramite smartphone.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi

Tecnologia