Found! diventa "fabbrica di contenuti": come si evolve un'agenzia di comunicazione grazie ai giovani talenti del digital
A
È un team di 20 giovani specializzati in storytelling, content marketing e digital & classic PR quello che l’agenzia di comunicazione Found! ha formato per realizzare una "fabbrica di contenuti e idee" di comunicazione che si configuri come ponte fra l'online e l'offline per mettere in contatto le aziende con il loro pubblico di riferimento: consumatori, stakeholder, influencer e media.

Per sviluppare le strategie di comunicazione il team di Found! coordina un network di professionisti e startup del settore digitale, coinvolgendo nell’elaborazione dei contenuti i consumatori e il mondo accademico. Il modo operativo è trasversale perché, come dice il fondatore dell'agenzia Saro Trovato, “Il nostro approccio è lo story engagement, una nuova via nel panorama italiano e internazionale, un’evoluzione delle classiche attività di comunicazione chiuse in ambiti definiti, nella convinzione che l’attuale panorama media abbia rivoluzionato le più classiche categorie”.

Le campagne della story engagement factory, cioè dalla fabbrica di contenuti e idee di Found!, sono elaborate con il crowdsourcing, utilizzando cioè idee e suggerimenti forniti dagli stessi consumatori, e con il contributo di studenti universitari. Coordinati dai propri docenti, gli studenti hanno l’opportunità di fare un’esperienza professionale in cui mettere in pratica le competenze teoriche apprese e, contemporaneamente, di aspirare a entrare a far parte della factory.

Per aumentare la viralità delle azioni di comunicazione Found! punta sull’icon-influencer strategy: attraverso il costante monitoraggio della rete e dei social l’agenzia individua le icone e gli influencer che per personalità e tipologia/dimensione del target sono i più indicati a dare credibilità e a diffondere la comunicazione aziendale.

Commenta su Facebook