Pirelli in Islanda per il lancio del nuovo pneumatico invernale fra tecnologia e natura, firma Campus Fandango Club
A
Natura e tecnologia possono sembrare concetti distanti, se non addirittura opposti, ma Pirelli li ha utilizzati entrambi per presentare al mercato il nuovo Cinturato Winter, pneumatico progettato per affrontare la guida in sicurezza durante la stagione invernale.

L’idea creativa di unire tecnologia e natura, cioè intervento dell’uomo e maestosità dell’ambiente, è stata di Campus Fandango Club, cui Pirelli ha affidato l’organizzazione del lancio: e per dimostrare l’affidabilità dello pneumatico anche su terreni accidentati e ricoperti di ghiaccio e neve l’agenzia ha portato in Islanda 250 tra dealer e giornalisti internazionali. Suddivisi in 6 gruppi che si sono avvicendati nell’arco di una settimana, i partecipanti hanno scoperto le caratteristiche del nuovo prodotto in due momenti distinti che, nella stessa  giornata, li hanno immersi prima virtualmente e poi concretamente nell’ambiente naturale islandese e nelle performance del Cinturato Winter.

La prima parte dell’evento si è svolta all’Harpa Concert Hall and Conference Centre di Reykjavik, dove il team di Campus Fandango Club ha creato la Magic Box, un ambiente tecnologico nel quale è stata riprodotta la natura islandese. La “scatola magica” era dominata da un ledwall curvo a 180 gradi di 23 metri di diametro e 3 di altezza sul quale venivano proiettati, con un audio sorround di qualità cinematografica, video in 4K girati sull’isola con droni e telecamera fissa. Ogni video era accompagnato da effetti speciali che aumentavano il coinvolgimento dei partecipanti. Per esempio, durante la proiezione del video di un’aurora boreale si sollevava una leggera nebbiolina creata con il ghiaccio secco, mentre i video dedicati alla guida su terreno sterrato e in condizioni metereologiche difficili erano amplificati dalla vibrazione del pavimento e dal raffreddamento della sala, spazzata dal vento prodotto da condizionatori e ventilatori "rubati" al mondo del cinema.

La seconda parte dell’evento si è tenuta all’aperto. Dopo il road tour con soste per ammirare i gayser e le cascate islandesi, i partecipanti hanno effettuato le prova degli pneumatici percorrendo 4 piste brandizzate Pirelli lunghe 6 chilometri sul Langjökull, il secondo più grande ghiacciaio dell’isola, esteso su 1.021 chilometri quadrati a 1.500 metri di quota. Per gestire l’evento, in Italia e in Islanda, Campus Fandango Club ha messo in campo un team di 50 persone.

Commenta su Facebook