Piano B organizza per Conai flashmob in 7 città per sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata degli imballaggi
A
Promuovere la responsabilità individuale del cittadino stimolandolo a fare scrupolosamente la raccolta differenziata affinché gli imballaggi non inquinino l’ambiente ma, anzi, possano essere trasformati in nuovi prodotti. È questo l’obiettivo che il Consorzio Nazionale Imballaggi (Conai) si prefigge di raggiungere con Il mio pianeta, il tour partito il 31 maggio a Milano che dopo aver fatto tappa in parchi e spazi aperti di Genova, Torino, Catania, Catanzaro e Bari si concluderà  il 23 agosto a Rimini.

Per trasmettere l’importanza di quanto il comportamento del singolo sia fondamentale per garantire a tutti un pianeta non inquinato Piano B, l’agenzia che ha ideato e realizzato il roadshow, ha scelto il format coinvolgente e corale del flash mob, pubblicizzandolo sia sui media tradizionali sia sui social. In ogni città i partecipanti, dopo aver ricevuto e indossato la t-shirt con il logo dell’iniziativa, sono invitati a raggrupparsi e a muovere ciascuno in modo sincrono la tessera bifacciale di un puzzle che, ripreso da 30 metri di altezza da un pallone aerostatico, raffigura prima l’imballaggio (per esempio, una contenitore di alluminio) e successivamente, a tessere girate, il prodotto frutto del riciclo (per esempio, una bicicletta).

Per aumentare la partecipazione dei più giovani, il target sul quale punta maggiormente la campagna, a realizzare le coreografie sono stati invitati anche 6 tra gli youtuber più amati dai ragazzi: Theshow, Daniele Doesn't Matter, Thenewmagicwizard, Jaser, Human Safari e Matcha Latte Vlog.

Commenta su Facebook