Airbnb entra nei portafogli delle 3 maggiori agenzie di business travel del mondo
A
Sono stati annunciati tutti questa settimana gli accordi che Airbnb ha siglato con Carlson Wagonlit Travel, American Express Global Business Travel e BCD Travel, le tre maggiori travel management company del mondo, e con il quale il business travel gestito viene ufficialmente traghettato nel mondo della sharing economy.

La tripletta di questa settimana arriva con Airbnb già solidamente operativa nel segmento business travel: sono infatti dello scorso anno il lancio del servizio Airbnb for Business e “l’etichettatura” di due milioni di alloggi adatti al segmento (per tipologia, servizi, orari di check-in, condizioni di cancellazione e disponibilità dell’host) e identificati come “business travel ready”, tanto che oggi il 10% degli utenti Airbnb sono viaggiatori d’affari.

Dal canto loro, grazie all’accordo le travel management company potenziano enormemente il numero di strutture che mettono a disposizione dei clienti e allineano l’offerta alle nuove esigenze espresse da chi viaggia, garantendo monitoraggio spese e tracciabilità anche per le soluzioni Airbnb. “I viaggi d'affari stanno evolvendo rapidamente, e cresce la richiesta da parte dei viaggiatori di maggiori opzioni e di personalizzare il loro viaggio” dice Scott Brennan, president hotels di Carlson Wagonlit Travel. “L’aggiunta di Airbnb alla nostra offerta sarà particolarmente utile per i viaggiatori che effettuano trasferte di lungo periodo e che non vogliono necessariamente soggiornare in un hotel”.

Carlson Wagonlit Travel mette già a disposizione dei clienti quasi mezzo milione di alberghi: dal 1° ottobre prossimo, quando sarà resa operativa la partnership con Airbnb, il numero delle strutture raddoppierà. “Le abitudini dei viaggiatori sono ormai improntate alla consumerization, ossia al desiderio di replicare nell’ambito lavorativo ciò che sperimentano per i propri viaggi personali” spiega Antonio Calegari, general manager di Carlson Wagonlit Travel Italia. “Ecco perché è importante poter offrire tutte le opzioni disponibili sul mercato, supportando al contempo le aziende nel mantenere il controllo sulla spesa di viaggio e sulla sicurezza dei viaggiatori”.

American Express Global Business Travel attiverà la partnership nelle prossime settimane, partendo dagli Usa ed espandendola a tutti gli altri paesi entro la fine dell’anno, con un graduale processo di integrazione del processo di prenotazione di Aibnb nella propria piattaforma. Simile l’accordo stipulato da BCD Travel, che integrerà i dati degli alloggi Airbnb nella propria piattaforma consentendo alle aziende clienti di monitorare spesa, itinerari e sicurezza dei propri dipendenti.

Commenta su Facebook