A Roma la convention dell'americana Nu Skin, il meglio del made in Italy va in scena con uno spettacolo in 3 atti
A
Provengono dagli Stati Uniti, dal Giappone, dalla Corea, dalla Cina e in piccola parte anche dall’Europa i 1.000 tra venditori e manager dell’azienda americana di prodotti di bellezza Nu Skin che dal 6 maggio sino a oggi sono a Roma per partecipare a Team Elite 2016, la convention che ha regalato loro una full immersion nella bellezza italiana.

Curato da un’agenzia americana per quanto riguarda l’accommodation, la logistica e le attività leisure, l’evento con cul l'azienda ha celebrato i successi ottenuti e premiato i migliori agenti è stato organizzato da PalazziGas, che ha puntato sul richiamo del bello sin dalla location in cui i partecipanti hanno alloggiato: il The Waldorf Astoria Rome Cavalieri.

Lo spazio in cui si sono svolti i lavori dela convention e il successivo gala dinner è stato uno solo: il salone principale del centro congressi del 5 stelle. Il progetto di PalazziGas richiedeva di adattarlo a 2 momenti diversi nella stessa giornata creando scenografie completamente differenti che, però, potevano essere predisporle in tempi brevi.

Per farlo sono stati allestiti 2 palchi: uno per la parte di convention vera e propria, l’altro di dimensioni maggiori per ospitare gli spettacoli della cena di gala. Durante i lavori, in cui gli speech del management si sono alternati a video emozionali e riprese live proiettati su una grande ledwall, la platea era circondata da pannelli sui quali era raffigurato lo skyline di Roma.

A lavori conclusi, gli stessi pannelli sono stati ruotati mostrandone il lato specchiato sul quale si rifletteva il boccascena con la sagoma del Colosseo. Il cambio di scena spostava l’attenzione sul secondo palco dove si è svolto lo spettacolo in 3 atti che, presentato dall’attore e regista teatrale Simone Leonardi, ha accompagnato la cena e la premiazione dei migliori venditori.

Ogni atto, interpretato sul palcoscenico da 26 ballerini selezionati tra i cast di trasmissioni televisive quali Amici e X Factor, era introdotto da un’attrice-ballerina che interpretava la bellezza ed enfatizzato dal videomapping. Il primo atto è stato dedicato alla storia di Roma, il secondo alla moda – con omaggi alle grandi firme del made in Italy – e il terzo al cinema, con citazioni di film di grandi registi italiani quali Fellini e Benigni.

Commenta su Facebook