Profiler e telecamere a riconoscimento facciale negli aeroporti europei: in arrivo il nuovo piano di sicurezza varato dalla UE
A
Detective comportamentali e telecamere a riconoscimento facciale per chiunque metta piede in aeroporto. Non è un film di fantascienza, ma la rivoluzione verso cui stanno andando gli aeroporti europei per far fronte all'emergenza sicurezza.

Il nuovo piano di sicurezza sarà avviato già nelle prossime settimane, scrive TTGItalia.com: la Commissione Europea ha infatti garantito che le misure previste avranno tempi di esecuzione brevissimi, con profiler che analizzeranno il comportamento dei passeggeri in tutte le aree dei terminal aeroportuali, dalle aree check-in ai duty free, prima e dopo i varchi di sicurezza, in arrivo anche negli aeroporti italiani.

Gli scali europei saranno poi dotati di telecamere hi-tech in grado di riconoscere i lineamenti di tutti coloro che accedono ai terminal, le cui vie d’accesso saranno presidiate da posti di blocco improvvisati, e si farà regolare ricorso a cani anti-esplosivo.

A livello globale, inoltre, in 29 paesi verranno potenziati i controlli dei voli, che si aggiungeranno alle misure di sicurezza già in essere. Il tutto, mentre i passeggeri saranno schedati grazie al PNR, il Passengers Name Record, misura a cui l’Unione ha dato il via libera nelle settimane scorse.

Commenta su Facebook

Altro su...

Aeroporti