Al via la fusione tra Casta Diva Group e Blue Note: il nuovo player produrrà format per la comunicazione e gli eventi corporate
A

Luca Oddo e Andrea De Micheli

Una società di comunicazione ed eventi e il più noto jazz club d’Italia si mettono insieme per dare vita a una nuova realtà da quasi 25 milioni di euro di fatturato capace di produrre nuovi format di comunicazione e di eventi sia corporate sia consumer. L’accordo che prevede la fusione per incorporazione di Blue Note in Casta Diva Group è stato annunciato ieri: la nuova realtà assumerà la denominazione di Casta Diva Group S.p.A. e integrerà le attività di Blue Note e Casta Diva Group, che svilupperanno congiuntamente i propri core business tradizionali creando sinergie e condividendo il proprio know how.

“Casta Diva Group e Blue Note sono due realtà uniche, ciascuna nel proprio settore” commentano Luca Oddo e Andrea De Micheli, fondatori della società di comunicazione. “Casta Diva Group è attiva nel branded content, negli spot, negli eventi corporate (con l’agenzia Egg Events), nella comunicazione digitale, e opera in 4 continenti con sedi in 13 città. Il Blue Note è riconosciuto come il miglior jazz club dell’Europa continentale e propone al pubblico consumer e corporate il top dell'offerta mondiale di questo genere, sia nel locale milanese di via Borsieri sia nei festival estivi”.

“La fusione”, proseguono Oddo e De Micheli, “crea un player di primo piano nel settore dell’entertainment e degli eventi corporate, proprio nel momento in cui anche la comunicazione aziendale si affida sempre più spesso ai produttori di contenuti. La nostra integrazione e le nostre forti sinergie apriranno la strada alla realizzazione di format di comunicazione corporate e consumer innovativi da veicolare anche a livello internazionale”.

Casta Diva Group è stata valorizzata in 27 milioni di euro, mentre Blue Note in 4,3 milioni: l’operazione di fusione sarà portata a termine entro il terzo trimestre 2016. Anche Paolo Colucci, presidente e principale azionista del Blue Note (che è quotato al mercato AIM della Borsa di Milano), esprime la propria soddisfazione: "La fusione con Casta Diva Group ci dà l’opportunità di valorizzare al meglio la nostra mission, cioè la produzione di musica live e di intrattenimento culturale di alta qualità. Insieme potremo far leva sui reciproci punti di forza e creare sinergie in molti settori, dai contenuti fino agli eventi”.

Il controllo della “combined entity” risultante dalla fusione sarà detenuto da Luca Oddo e Andrea De Micheli: Oddo sarà il presidente del consiglio di amministrazione, mentre De Micheli sarà amministratore delegato per l’intera attività del gruppo. L’attuale amministratore delegato del Blue Note Alessandro Cavalla continuerà a ricoprire la carica per l’attività Blue Note. Paolo Colucci continuerà a fare parte del consiglio di amministrazione della nuova realtà e proseguirà il lavoro per Blue Note. Gli altri 3 membri del consiglio di amministrazione non sono ancora stati individuati.

Commenta su Facebook