Vorwerk Folletto premia a Varsavia i migliori venditori con una convention "iconica" per 600 persone, 2 le agenzie coinvolte
A
È stata una convention che ha celebrato le icone dell’arte, dello spettacolo e… della vendita quella che la filiale italiana di Vorwerk Folletto ha organizzato il 18 e 19 marzo a Varsavia per premiare i suoi 130 migliori agenti.

Per l’evento, cui sono intervenute 600 persone tra venditori, management aziendale e accompagnatori, sono state coinvolte 2 agenzie: Uevents ha gestito i servizi logistici, mentre Filmmaster Events ha progettato e sviluppato il concept e la comunicazione, in stretto contatto con l’ufficio comunicazione ed eventi di Vorwerk Folletto che, diretto da Luca Corsi, ha coordinato la convention.

“La Festa nazionale della vendita di quest’anno è stata chiamata Iconic perché volevamo rendere omaggio alle personalità universalmente riconosciute come icone, ciascuna nel proprio campo di appartenenza”, ha detto Corsi a Event Report. “Abbiamo celebrato figure nel campo della musica, del cinema, dello sport, ma anche e soprattutto i nostri agenti, icone indiscusse della vendita porta a porta”.

Colorate scenografie su ledwall e contributi video che presentavano campioni sportivi, maestri dell’arte e star dello spettacolo hanno fatto da cornice alle 2 cerimonie di premiazione, svoltesi come show teatrali al 4 stelle DoubleTree by Hilton Hotel & Conference Centre, lo stesso in cui alloggiavano i partecipanti.

Durante la prima serata la show girl Maddalena Corvaglia e i direttori vendita hanno premiato 80 venditori, mentre nel corso della seconda la show girl Belen Rodriguez, i direttori vendita e il presidente di Vorwerk Folletto Patrizio Barsotti hanno acclamato i 50 migliori, compreso il numero uno Stefano Santini. È lui infatti che, con la vendita di 1.397 apparecchi, ha conquistato il titolo di venditore dell’anno 2015 battendo i suoi oltre 4mila colleghi.

La serata clou è stata animata non da una, ma da due icone dello spettacolo. Dopo Belen, che si è esibita interpretando hit canore, il palcoscenico è stato calcato anche dall’icona della comicità Giorgio Panariello, il cui show ha preceduto le danze che hanno preso il via a mezzanotte nell’attigua lounge.

“La Festa nazionale della vendita ha una forte valenza incentive e per questo da anni la organizziamo nelle città più rappresentative d’Europa” dice Corsi. “Eravamo già stati, per esempio, a Barcellona e Berlino prima di arrivare a Varsavia, che i partecipanti hanno potuto scoprire durante i tour organizzati nella seconda giornata”.

© Event Report – riproduzione consentita con credito e link alla fonte

Commenta su Facebook