Philips vince il PRemio CSR di Assorel con il progetto Guerrieri della Salute di The Round Table
A
Guerrieri della Salute, il progetto sociale di Philips dedicato ai bambini delle scuole primarie e realizzato assieme all’agenzia The Round Table, si è aggiudicato il premio Assorel nella categoria Comunicazione sociale-Corporate social responsibility. La premiazione è avvenuta nell’ambito della 14° edizione dei Premi dell’Associazione Italiana Relazioni Pubbliche, assegnati come ogni anno alle migliori campagne di PR e consegnati durante una serata di gala nel Palazzo della Regione Lombardia.

Il progetto Philips ha trasformato i dipendenti della multinazionale in volontari all'interno di laboratori scolastici volti a stimolare i bambini a uno stile di vita più sano. Guerrieri della Salute ha messo in palio l’installazione di tre sistemi di illuminazione School Vision, studiati da Philips per migliorare l’apprendimento.

The Round Table ha gestito quest'anno la prima prima edizione del progetto nella provincia di Monza e Brianza, sede di Philips Italia. Sono stati coinvolti 1.200 bambini di 54 classi e il progetto è stato esteso a Milano e all’area di Gaggio Montano, sede di Philips Saeco. Il 18 novembre, in occasione della giornata mondiale per i diritti dell’infanzia, il programma ha coinvolto a Milano oltre 500 bambini, impegnando 30 volontari Philips.

“Il successo di questo progetto è dovuto al coinvolgimento attivo sia dei dipendenti Philips – cui viene data personalmente l’occasione di far parte di un innovativo progetto di responsabilità sociale – che dei giovani studenti” sottolinea Francesco Moneta, fondatore di The Round Table. “Grazie a contenuti, linguaggio e un sistema simbolico attentamente studiati per stabilire una forte sintonia emotiva, diventano non ‘spettatori’ ma ‘protagonisti’ della difesa della salute e dell’ambiente”.

Nel corso della serata sono stati consegnati i dieci PRemi Assorel di categoria e il primo premio assoluto, vinto dall’agenzia Weber Shandwick con la campagna “Chiudi il rubinetto” per Aquafresh, volta a sensibilizzare i consumatori al risparmio idrico. Sono state assegnate anche menzioni speciali per le altre campagne meritevoli e per la prima volta riconoscimenti alle categorie merceologiche.

Ecco i vincitori tra le 57 campagne iscritte (tra parentesi l’agenzia):

- Comunicazione di prodotto: “Un vicino terribile” (Immobiliare.it)
- Comunicazione corporate: “Barilla Center for Food & Nutrition” (Burson Masteller)
- Comunicazione finanziaria:“Viaggio nelle rinnovabili” (Enel Green Power)
- Comunicazione interna: “Progetto Ambassador” Sanpellegrino Nestlè Waters   (Ketchum)
- Comunicazione BtoB: “Sweet Hospitality” Nestlè Professional (Found!)
- Comunicazione ambientale: “Salone Nature L’Oreal” (Extra Comunicazione)
- Comunicazione per e della pubblica amministrazione “Raccogliamo risposte,seminiamo futuro” ISTAT (Weber Shandwick)
- Comunicazione sociale - Corporate social responsibility: “Guerrieri della salute” Philips (The Round Table)
- Comunicazione sociale - Cause related marketing: “Chiudi il rubinetto” Aquafresh (Weber Shandwick)
- Digital PR/Social media - “The Kill Shot Team” Infront Sport & Media (Connexia)

Commenta su Facebook