Il Salon Du Chocolat concluso con 20mila partecipanti: la giusta intuizione di DigitalEvents che ha portato il format in Italia
A
Una strategia imprenditoriale che guarda, oltre che a congressi e convention aziendali, anche agli eventi consumer; una fase di scouting fra quelli più significativi a livello internazionale che ha portato a individuare il Salon Du Chocolat, nato in Francia 20 anni fa e ora diffuso in diverse città europee, come quello giusto su cui puntare. Quindi, l’acquisto del format in esclusiva per l’Italia per 10 anni e l’elaborazione del business plan, con l’obiettivo di farlo crescere negli anni.

Così DigitalEvents ha portato a Milano, dal 13 al 15 febbraio, la prima edizione italiana del Salon Du Chocolat, scegliendo come sede per ospitarlo The Mall, la nuova location che sorge nel distretto di porta nuova. Il team dell’agenzia ne ha curato la commercializzazione, la progettazione e allestimento dell’area espositiva sui 5mila metri quadrati di The Mall, il coordinamento degli aspetti creativi, tecnici e logistici e la comunicazione su tutti i canali.

L’intuizione si è rivelata vincente: con un programma articolato su 58 appuntamenti suddivisi in 5 aree tematiche (showcooking, fashion, famiglie, sensorialità e shopping), stand per le degustazioni e masterclass tenuti da Maîtres Chocolatier, il Salon Du Chocolat ha registrato 19.500 partecipanti, 55 produttori e maîtres chocolatier da 9 paesi e 850 bambini registrati nei laboratori loro dedicati.

Grazie anche al contributo delle aziende sponsor – fra cui Kenwood, Lavazza, Lindt, Venchi, Domori, Gobino e Amedei – che hanno raccontato al pubblico le proprie tradizioni attraverso il cioccolato, i numeri dell’evento sono stati superiori alle aspettative anche di Roberto Silva Coronel e Pietro Cerretani, CEO e managing director di DigitalEvents, che hanno già cominciato a lavorare alla prossima edizione.

Commenta su Facebook