Piano B organizza il lancio di Piaggio Fast Forward con un evento ibrido e i guru mondiali della tecnologia
A
Per presentare Piaggio Fast Forward, il nuovo incubatore del gruppo impegnato nel trovare soluzioni per risolvere i problemi della mobilità, Piaggio ha puntato sul capitale umano del futuro. The Shape of Thing to Come, l'evento di lancio della società con sede a Cambridge, nel Massachusetts, si è infatti svolto a Milano a inizio ottobre di fronte a una platea di più di 1.000 studenti universitari, più altri 2.000 collegati in streaming.

Coinvolte con campagne di comunicazione su Facebook e con attività di direct marketing da Piano B, l’agenzia milanese che ha curato ogni aspetto dell’evento, le giovani menti hanno rivolto domande via Twitter al panel dei relatori, composto da alcuni dei maggiori influencer mondiali della tecnologia, tutti componenti del board di Piaggio Fast Forward.

Sul palco del centro congressi di The Mall, lo spazio polifunzionale inaugurato pochi mesi fa nel rinnovato quartiere di Porta Nuova, il giornalista e guru del web Marco Montemagno ha coordinato gli interventi del presidente di Piaggio Roberto Colaninno e di opinion leader come Nicholas Negroponte, co-fondatore del Massachusetts Institute of Technology Media Lab, Jeffrey Schnapp, condirettore del Berkman Center for Internet and Society dell’Università di Harvard, e Greg Lynn, segnalato dal settimanale Time tra le 100 persone più innovative del mondo.

Commenta su Facebook