I dipendenti di UniSalute festeggiano i 20 anni dell’assicurazione con un muro di parole in una dimora del Cinquecento
A
Ogni traguardo aziendale è ottenuto grazie all’impegno di tutti i dipendenti. Per questo l’assicurazione sanitaria UniSalute per festeggiare i suoi 20 anni di attività ha voluto un evento corale già dal claim Quando c’è UniSalute ci siamo tutti – I nostri primi 20 anni guardando al futuro.

La compagnia del Gruppo Unipol ha invitato alla festa di compleanno 400 tra dipendenti e manager. La serata di metà settembre, ideata e gestita dall’agenzia Industree Communication Hub in collaborazione con l’ufficio marketing di UniSalute, si è sviluppata in 2 parti, in location distinte ma a walking distance l’una dall’altra.

Nella hall del Centro Congressi Unaway di Bologna è stato servito il welcome drink che ha preceduto il saluto e gli speech informali del management nell’auditorium ricavato dall’unione di 3 sale. Una passeggiata di 200 metri all’interno di un parco di 27 ettari ha poi permesso ai partecipanti di raggiungere la location centrale dell'evento, la cinquecentesca Villa Carlotta.

Nell’area frontale dell’edificio storico, sui vialetti, nel parco di fronte alla fontana e sotto al loggiato posteriore sono stati allestiti il buffet con prodotti della tradizione bolognese, l’area DJ per l’accompagnamento musicale della serata e quella dedicata alle performance delle ballerine della compagnia di danza acrobatica Somantica Project.

Il party non ha previsto solo l’intrattenimento, ma anche il coinvolgimento dei partecipanti. Gli invitati hanno infatti scritto una personale interpretazione del claim Quando c’è UniSalute c’è… su biglietti con in quali è stata ricoperta una parete destinata a diventare parte dell’arredo della sede bolognese dell’assicurazione.

Come in ogni festa non è mancato il cadeau. Al termine della serata i dipendenti sono stati omaggiati di un gadget che richiama il tema della salute: una lattina personalizzata che, una volta aperta, permette di coltivare una piantina di basilico.

Commenta su Facebook