AIM Group, a Milano il meeting annuale con team building, coaching e un astronauta
A
Nuove opportunità, nuove partnership, nuovi impegni. Sono state queste le tematiche centrali del meeting annuale di AIM Group International, l’evento con cui la società di organizzazione eventi e congressi riunisce i propri dirigenti, quadri e project manager per due giorni di condivisione dei risultati, scambio di informazioni e attività di consolidamento del team.

L’evento si è svolto al Magna Pars di Milano, con un’organizzazione – naturalmente – propria; la parte di comunicazione è stata affidata a Vangogh, l’agenzia recentemente acquisita da AIM Group, mentre la regia tecnica e la produzione dei video a Mixer. Hanno aperto i lavori, di fronte a 120 persone, il presidente Gianluca Buongiorno e l’amministratore delegato Gianluca Scavo, i cui interventi si sono focalizzati sulle nuove opportunità che si stanno aprendo per la società anche attraverso l’avvio di partnership strategiche. La vicepresidente Patrizia Semprebene Buongiorno ha fatto invece il punto sul crescente impegno di AIM in tema di corporate social responsibility, sia interna sia come opportunità per i clienti.

La seconda parte del meeting ha avuto un carattere più “emozionale”, con l’intervento di Franco Malerba, il primo astronauta italiano ad andare nello spazio, che ha parlato della complessità e del valore del team affrontando tematiche scientifiche con grande semplicità. E il tema del team è stato al centro anche della sessione creativa che ha visto i partecipanti, suddivisi in squadre, cimentarsi nella realizzazione di un'opera con materiale riciclato sotto la supervisione dello scultore Carlo Guzzi.

Infine, lo staff è stato chiamato a elaborare soluzioni concrete a sostegno delle linee strategiche emerse dal meeting e ad applicare la creatività al proprio lavoro quotidiano sotto la guida di Miranda Sorgente, specialista in formazione e coaching per il miglioramento delle performance.

Commenta su Facebook