Tecnologie di ultima generazione per gli eventi di BPER e dell’associazione costruttori edili, firma Tecnoconference Europe
A
Sono state più di 10mila le persone che hanno partecipato all’assemblea della Banca Popolare dell’Emilia Romagna di fine aprile: una parte era presente in sala, un’intero padiglione della Fiera di Modena “vestito” di schermi per proiezioni in alta definizione, mentre un’altra parte era collegata in diretta via satellite dal Centro direzionale BPER di Avellino e dal Centro congressi ex Sir di Lamezia Terme.

A curare tutti gli aspetti tecnologici dell’evento è stata Tecnoconference Europe–Gruppo Del Fio, che ha curato progetto, regia, riprese in sala e servizi video e audio nelle 3 sedi mettendo in campo una squadra di 30 tecnici. A Modena, sede centrale dell’evento, sono stati utilizzati due videoproiettori di nuovissima generazione (oltre il full HD) per lo schermo principale, gestito da una regia complessa che ne ha coordinato la suddivisione, dando a ogni contributo (riprese live, PPT, grafiche animate, general info) il proprio spazio.

La sala principale, acusticamente molto difficile, ha richiesto un sistema audio all’avanguardia: 8 sistemi line array di ultimissima generazione, 16 diffusori ad alta potenza e una rete di processori audio digitali che hanno garantito una elevata qualità d’ascolto in ogni punto della sala. Per collegare le diverse sale di ciascuna sede, e le 3 diverse sedi fra loro, infine, Tecnoconference Europe ha messo a punto un sistema di trasmissione e ricezione in fibra ottica gestito da un centro “stella” a Modena. Complessivamente, per l’evento sono state utilizzate 30 telecamere di vario tipo, 12 videoproiettori ad altissima luminosità e risoluzione e più di 60 monitor di varia tipologia e dimensione.

Meno complessa, ma altrettanto tecnologica, la gestione del convegno annuale della sezione “giovani” dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili, che si è svolto con 400 partecipanti alla Triennale di Milano. In questo caso, Tecnoconference Europe ha messo in campo un videoproiettore ad altissima luminosità, che ha proiettato su grande schermo le riprese live effettuate da una regia tricamere in full HD e i contributi dei relatori, presentati con tecnologia crosslayering, cioè a spazi non fissi ma in movimento su un background animato. Un sofisticato impianto audio ha infine consentito una diffusione del sonoro perfettamente uniforme in ogni punto della sala.

Commenta su Facebook