Cos’è Expo, cosa vedere e come organizzarvi un evento: l’Esposizione Universale spiegata alle aziende in un ebook di Carlson Wagonlit
A
Sono 37 pagine ricche di informazioni che, alla vigilia dell’inaugurazione di Expo, raccontano per filo e per segno alle aziende cos’è l’Esposizione Universale, chi vi espone, come è organizzato, cosa ci sarà da vedere, come programmarvi una visita per i propri clienti, partner o dipendenti e come organizzarvi un evento, con qualche idea su format e location da cui prendere spunto.

L’ebook Expo Milano 2015: opportunità e sfide per le aziende e per il travel pubblicato da Carlson Wagonlit Italia si pone l’obiettivo specifico di approfondire molti degli aspetti forse ancora poco chiari sulle opportunità di partecipazione a Expo da parte delle aziende, includendo una presentazione generale anche del Fuori Expo e un aggiornamento sull’impatto che la manifestazione sta avendo sui prezzi e disponibilità di camere a Milano e sulle tariffe delle compagnie aeree.

“Abbiamo deciso di pubblicare un documento di approfondimento dedicato a Expo perché una cosa è certa: per una corretta fruizione della manifestazione da parte del target aziendale non si può improvvisare, bisogna capirne a fondo i meccanismi e le opportunità offerte” commenta Loretta Bartolucci, direttore sales & marketing di CWT Italia.

L’ebook si sofferma, fra i vari aspetti, sulla descrizione del sito espositivo e delle aree tematiche, racconta in dettaglio il Padiglione Italia, indica come sono strutturati i tour di visita e come possono essere abbinati a percorsi tematici di visita alla città, illustra le location per eventi gestite da Expo che possono essere affittate e anticipa (per quello che se ne sa finora) come sarà articolato il palinsesto degli eventi che animeranno la manifestazione. Il documento evidenzia inoltre l’importanza per le aziende di pianificare preventivamente la propria visita – considerando itinerari, tempi di accesso e di trasferimento, costi – e ne illustra alcuni aspetti logistici fondamentali.

A corollario delle informazioni, l’ebook descrive anche l’impatto della manifestazione sul mercato dei servizi di viaggio, soffermandosi in particolare sulle politiche tariffarie di hotel e compagnie aeree, indagate tramite due ricerche realizzate appositamente da CWT e integrate con le testimonianze di travel manager aziendali. “Dalle indagini emerge una situazione ancora ‘tiepida’, che non vede né importanti picchi di prenotazioni né rialzi eccessivi delle tariffe, tratteggiando un quadro che non corrisponde ai rumors più eclatanti” spiega Loretta Bartolucci.

Gli alberghi di Milano e Lombardia intervistati hanno affermato infatti, al 54%, di non avere ancora rilevato significative differenze rispetto all’usuale andamento della domanda, e se le ha rilevate non le attribuisce a Expo bensì ad altri eventi in calendario a Milano. Il 46% degli albergatori ha invece notato un maggiore dinamismo, anche se non eclatante: il 29% ha rilevato un incremento della domanda tra il 5% e il 15%, l’11% tra il 15% e il 30% e solo il 6% oltre il 30%. Per quanto riguarda la prenotazione di spazi alberghieri per eventi, il 57% non ha ancora registrato significative differenze rispetto agli scorsi passati. Considerato forse il finora ridotto impatto di Expo, la maggioranza degli alberghi ha quindi deciso di riservare allotment di camere per la propria clientela corporate abituale, in percentuali variabili ma tali comunque da garantire alle aziende la presenza a Milano.

Il tasto dolente arriva quando si parla di tariffe: secondo l’ebook di CWT, il 94% degli alberghi ha aumentato i prezzi rispetto allo stesso periodo degli anni scorsi. Il 40% dichiara di avere applicato rialzi tra il 5% e il 10%, circa un altro quarto fino al 20% e il 16% entro il 30%. E c’è comunque chi ha deciso di applicare rialzi ancora più significativi: il 6% ha aumentato i prezzi di più del 50% e il 3% si è spinto oltre il 100%. A fronte di questi aumenti, però, solo un terzo delle strutture ha investito per migliorare il prodotto, principalmente per integrare personale con conoscenze linguistiche particolari (cinese, arabo, russo, ecc.) e produrre nuove traduzioni del materiale di comunicazione o per predisporre servizi transfer tra l’hotel e Expo.

L’ebook Expo Milano 2015: opportunità e sfide per le aziende e per il travel è scaricabile dal sito di Carlson Wagonlit Italia a questo link.

Commenta su Facebook