Umberto Cigognini nuovo direttore creativo di Sinergie, svilupperà concept e contenuti degli eventi realizzati dall’agenzia
A

Umberto Cigognini

Arriva da Integer, la divisione del gruppo TBWA specializzata in eventi, retail, promo & activation che ha lanciato lui stesso, e prima ancora da Piano B, agenzia di eventi e comunicazione: Umberto Cigognini, il nuovo direttore creativo di Sinergie Live Communication, entra ora nella divisione iDea guidata da Federico Gusman con l’obiettivo di sviluppare nuovi concept e nuovi contenuti per gli eventi progettati e realizzati dall’agenzia.

“In un mercato che richiede sempre più la capacità di rispondere ai clienti con la proposta più giusta in termini di obiettivi, tempi e ritorni”, spiega Federico Gusman, “abbiamo voluto introdurre un direttore creativo che garantisse in ogni progetto la presenza dello ‘stile Sinergie’, nato proprio con la nuova divisione che ha firmato tutti gli eventi dell’ultimo anno”. E Cigognini, classe 1979, diversi premi alle spalle, è stato identificato come la persona che permetterà a Sinergie di crescere “non solo in termini di visione inventiva, ma anche di strategia comunicativa across the line, di approccio internazionale e di freschezza di idee” dice Gusman.

Abbiamo corteggiato a lungo Umberto”, afferma il CEO di Sinergie Group Davide Verdesca, e siamo finalmente arrivati a un accordo che ci soddisfa per la comune visione del futuro e delle modalità di approccio alle gare e agli eventi”. La creatività vincente è quella di chi sa lasciare un’impronta stilistica forte, ma nel rispetto delle idee e dei desideri del cliente, dicono in Sinergie. E Cigognini ha dimostrato di essere capace di pensare fuori dagli schemi: un innovatore, dice Verdesca, teso al futuro ma con un occhio attento al presente e i piedi radicati nella realtà e nella capacità di imporre scelte strategiche chiare nel campo degli eventi. “Siamo certi di avere scelto il manager giusto che sarà capace di integrarsi con una struttura solida e già pronta ad accoglierlo e supportarlo” conclude Verdesca.

Commenta su Facebook