Fandango Club si riorganizza e lancia due nuove società: obiettivo, l’approccio integrato e la multicanalità
A
Ha come proprio core business l’event management, ma si è strutturata in diverse business unit che fanno capo ad altrettante specializzazioni e ora si riorganizza ampliando le competenze per un approccio più razionale al mercato. La prima novità della holding Fandango Club, che opera a Milano con uno staff di 80 persone, è la costituzione di un dipartimento Marketing & Operations per guidare i team project management, creative, digital e store animati, quest’ultimo specializzato nelle attività e negli eventi in-store e nel merchandising.

Mantengono invariate le proprie attività Mirtillo e Personal Gamer, società indipendenti controllate dalla holding che si occupano, rispettivamente, di servizi di catering e di progetti dedicati al mondo del retail di videogiochi, visto che da molti anni l’agenzia collabora con la catena di negozi specializzati GameStop per cui cura le convention aziendali e l’evento di pubblico GameShow.

Diventa società autonoma anche Pratika, finora business unit dedicata al tour operating con specifico focus sul business travel e sulla logistica per eventi, convention e incentive, e viene introdotta nella holding The Rocks, società che opera nell’information technology e dedicata ai progetti web, mobile e app.

Le nuove realtà e la nuova strutturazione, comunica una nota di Fandango Club, contribuiranno a una gestione più snella dei progetti, in nome di un approccio integrato in grado di combinare i diversi strumenti e canali di comunicazione per fornire ai clienti un servizio completo.

Commenta su Facebook