Maserati 3 giorni on the road per il centenario del brand: per i 700 ospiti cene di gala in fabbrica e in reggia
A
Festeggiare il centenario di Maserati coinvolgendo top client e media internazionali, toccando destinazioni italiane simbolo della storia del brand e facendo ammirare al grande pubblico le vetture simbolo del lusso made in Italy.

Questo l’obiettivo dell’evento "on the road" curato in ogni aspetto (allestimenti, catering, location, logistica e regia) da Filmmaster Events, che ha vinto la gara a 3 indetta dal brand automobilistico in virtù della creatività del progetto: non il “solito” raduno di auto, ma un vero e proprio format che ha previsto svariate tipologie di attività come gare su pista, cene di gala in location insolite, sfilate ed esposizioni.

Un format complesso da gestire non solo per la molteplicità degli eventi previsti, ma anche per le caratteristiche di partecipazione, che prevedevano attività personalizzate per ogni iscritto.

Le giornate di evento sono state 3 e si sono svolte, a metà settembre: vi hanno partecipato 250 automobili, 500 clienti provenienti da 30 paesi del mondo e 90 giornalisti dei principali mercati di Maserati, come Stati Uniti, primo mercato, e Cina, secondo mercato con il più alto tasso di crescita.

Dopo un "prologo" a Bologna, dove è iniziata la storia di Maserati, che ha previsto la visita al primo stabilimento, la prima giornata si è svolta a Modena, che ha accolto la produzione a metà Novecento. Le auto, modelli moderni e storici, hanno occupato piazza Grande per ricevere il saluto del sindaco Gian Carlo Muzzarelli; i partecipanti si sono poi recati al Museo Casa Enzo Ferrari per visitare la mostra Maserati 100 - A Century of Pure Italian Luxury Sports Cars e, in serata, negli stabilimenti di produzione.

Più di 650 ospiti hanno infatti cenato alla catena di montaggio, dove un gioco di luci ha valorizzato le scocche delle vetture “sospese” sui commensali, con l’intrattenimento di 4 giovani cantanti d’opera della Fondazione Luciano Pavarotti che hanno eseguito un repertorio che spaziava dal Rigoletto alla Bohéme.

La cena in una location tanto inusuale ha messo alla prova il team di Filmmaster Events: lo stabilimento infatti non dispone delle facilities di un classico spazio per eventi ed è regolarmente funzionante: ciò ha richiesto quindi agli allestitori di agire in tempi stretti, compatibili con quelli della produzione.

A seguire la tappa cremonese, con prove sul circuito dell’autodromo di San Martino del Lago e un passaggio della carovana nella piazza centrale di Cremona, dopo il quale le Maserati del centenario si sono mosse in direzione Torino.

Qui le auto sono salite a Superga per la visita agli stabilimenti ex Bertone di Grugliasco (dove oggi vengono prodotti alcuni modelli di Maserati) per poi sostare in piazza Castello, dove sono state ammirate dai fan prima della cerimonia che ha premiato le Maserati più belle ed eleganti.

Momento conclusivo dell’evento è stata la cena di gala alla Reggia di Venaria: 700 invitati, tra i quali il sindaco di Torino Piero Fassino, il velista Giovanni Soldini e l’attore Orlando Bloom e tutto l’establishment del Lingotto, hanno partecipato alla serata ospitata nella sala delle Citroniere che, allestita con un palco centrale e 2 megaschermi ai lati, ha visto interventi di Harald Wester, amministratore delegato di Maserati, John Elkann, presidente del Gruppo Fiat, e Sergio Marchionne, amministratore delegato di Gruppo FCA.

Le note di una piccola orchestra ad archi sono state il sottofondo della cena che, con il contributo di Eataly, ha permesso di proporre una sorta di viaggio culinario attraverso le tante e varie specialità della tradizione gastronomica italiana.

Commenta su Facebook