Il Panini Tour 2014 coinvolge un milione di appassionati con 172 giornate-evento firmate da Industree
A
È un format ormai collaudato quello del Panini Tour, la campagna di brand entertainment con cui la storica azienda modenese di figurine promuove le proprie collezioni presso un pubblico fatto di bambini e famiglie, ma anche di appassionati e collezionisti.

A curarne anche quest’anno concept, progettazione e organizzazione è stata l’agenzia di comunicazione Industree Communication Hub, che ha impostato il tour sul concetto di "cortile", cioè un luogo e un momento dove incontrarsi con e grazie alle figurine, condividendo una passione comune a generazioni diverse. L’agenzia, che segue il progetto fin dal suo esordio, 10 anni fa, lo ha sviluppato nel tempo creando eventi di intrattenimento progettati secondo le peculiarità delle comunità e del territorio con l’obiettivo di massimizzare efficacia di intervento e investimenti.

La campagna 2014, dedicata al lancio delle collezioni Calciatori e Zampe & Co., ha toccato 62 diverse località di tutta Italia, articolandosi in 172 giornate-evento nell’arco di quasi 5 mesi, da gennaio a maggio, in due tipologie di location: le piazze delle grandi città e i centri commerciali di quelle di medie dimensioni.

Nelle piazze il Panini Tour ha fatto tappa per due giornate: le attività di quiz, concorsi a premio e lo scambio di figurine delle due raccolte con personale Panini si sono svolte in aree esterne coperte, dove è stato allestito anche un campetto da calcio gonfiabile. All’interno dei centri commerciali il format era invece ridotto, con uno stand Panini dove per tutta la giornata gli animatori hanno intrattenuto ragazzi e genitori con attività ludiche, distribuzione di album e figurine e l’attività di scambio per completare le raccolte.

Attraverso un sistema di raccolta dati integrato nelle attività di intrattenimento, Industree ha monitorato tutti i momenti di interazione tra il pubblico e lo staff ottenendo una stima dei contatti realizzati durante l’intero evento pari a circa un milione di persone.

Commenta su Facebook