Firenze chiude il 2013 con 17 congressi internazionali acquisiti, porteranno al territorio 14 milioni di euro
A
Sono stati 17 i congressi internazionali acquisiti da Firenze lo scorso anno, e si prevede che complessivamente porteranno in città 13.700 partecipanti, 52.700 pernottamenti e un indotto locale di 14milioni di euro.

Il risultato è stato ottenuto dal Firenze Convention Bureau grazie non solo alla partnership con Firenze Fiera e altre realtà del territorio, ma anche alle attività di scouting e promozione intraprese, afferma Carlotta Ferrari, direttore del bureau fiorentino: “Ci stiamo impegnando molto sul fronte delle candidature nazionali e internazionali affinché la capacità attrattiva, organizzativa e di accoglienza della città venga riconosciuta nel mondo della meeting industry; siamo attivi anche nell’organizzazione di attività promozionali, site inspection per i rappresentanti delle associazioni, desk informativi, partecipazioni a fiere e workshop di settore e nella realizzazione di strumenti online e servizi dedicati ai congressisti".

Quest’anno, a maggio, si svolgerà la 18° Conferenza Europea sulla Gestione della Mobilità promossa da EPOMM, associazione internazionale raccoglie i governi europei attivamente impeganti sul tema, mentre il 2015 sarà la volta, a novembre, del Congresso Mondiale sull'uso dei Biostimolanti in Agricoltura 2015, occasione di confronto sullo stato dell’arte dell’agricoltura hi-tech e dei biostimolanti  e, a luglio, del Congresso Internazionale di Acustica e Vibrazioni 2015 in cui 1.000 delegati si confronteranno sugli aggiornamenti nel campo del suono e del controllo delle vibrazioni.

Sul fronte degli eventi medici, il capoluogo toscano ospiterà nei prossimi anni conferenze internazionali come ICS Continence Annual Meeting 2017 (settembre 2017), congresso organizzato dalla International Continence Society che verterà sui temi legati all’incontinenza urinaria richiamando 2.000 partecipanti e il SRNT Nicotine and Tobacco 2017 (marzo 2017), congresso organizzato dalla Società di Ricerca sulla Nicotina e sul Tabacco per cui sono attesi 1.000 partecipanti.

Commenta su Facebook