Ovation lancia l’Huggability Award 2012, il premio per la persona più “abbracciabile” della meeting industry internazionale
A
Non si può negare che sia un premio piuttosto originale, ma del resto l’idea è di Ovation Global DMC (l’agenzia multinazionale parte di MCI Group), il cui vicepresidente, Patrick Delaney, è un personaggio decisamente spiritoso.

Chi sono i candidati per il premio “persona più abbracciabile dell’anno”? Tutti coloro che hanno un impatto nel settore meeting ed eventi, che fanno la differenza, che trasmettono entusiasmo, che hanno ottenuto grandi risultati, che hanno avuto un periodo difficile e lo hanno affrontato coraggiosamente oppure che, semplicemente, lo meritano.

Tutti possono segnalare un collega, un amico, un cliente e candidarlo a ricevere l’Huggability Award: l’importante è che lavori nella meeting industry. Fra i candidati delle tre precedenti edizioni non figurano italiani. Che sia tempo di candidarne uno/a?

Lo scorso anno la vincitrice è stata Samme Allen, head of sales al Barbican Centre di Londra e presidente del Capitolo UK & Ireland di MPI. Quest'anno il vincitore, o la vincitrice, del titolo "persona più abbracciabile" sarà annunciata durante IMEX America, la fiera che si tiene a Las Vegas dal 9 all'11 ottobre.

Le segnalazioni sono da effettuare sul sito di Ovation fino al 21 settembre.

Commenta su Facebook