A Sydney indotto di 186,5 milioni di dollari per gli eventi internazionali del 2010/2011
A

Sydney ha quasi completato lo studio Beyond Tourism, ora partono le altre città del network FCCI

Gli eventi internazionali acquisiti da Business Events Sydney (il maggiore convention bureau australiano) nel 2010/2011 porteranno 186,5 milioni di dollari locali all’economia del New Soth Wales, lo Stato di cui la città è capitale.

I 67 eventi che il BESydney ha acquisito nell'ultimo anno finanziario faranno arrivare nella metropoli, secondo le stime, 55.061 delegati, con un aumento previsto del 28% rispetto all’anno precedente. Gli ospiti si tratterranno nella capitale per 205.385 giorni (una media di 3,73 giorni ciascuno).

Sydney ospita il 40% degli eventi di business in Australia. Il New Soth Wales ha fissato l’obiettivo di raddoppiare la spesa dei visitatori che arrivano per affari da 7,9 a 15,8 miliardi di dollari australiani, entro il 2020.

“Il nuovo Sydney International Convention and Exhibition Centre sarà completato nel 2015. Stiamo lavorando per posizionarlo nei mercati globali” ha sottolineato Lyn Lewis-Smith, CEO del BESydney, parlando anche delle opportunità che arrivano dall’Asia. “Nell’ultimo anno finanziario il mercato asiatico ha portato a Sydney 33,1 milioni di fatturato in incentive. Siamo stati il primo convention bureau australiano ad aprire un ufficio in Asia e dal 2004 a oggi abbiamo aumentato il numero di eventi da 6 a 22 all'anno. Il 54% del nostro business arriva dalla Cina e questa crescita continuerà in modo esponenziale”.

Tra gli eventi principali ottenuti dall’Asia c’è la Worldwide Chinese Life Conference del 2012, durante la quale arriveranno in Australia 200 amministratori delegati e circa 4.000 professionisti cinesi, in gran parte dal settore finanziario: per la prima volta l’evento si terrà in un Paese a madrelingua inglese.

Commenta su Facebook