Le Olimpiadi invernali 2010 porteranno al Canada 10 milioni di dollari tra conferenze e incentive
La stima è della Canadian Tourism Commission, che sottolinea il patrimonio di infrastrutture e visibilità lasciato al Paese dai Giochi. Ampliato il Vancouver Convention Centre e potenziata l’attività promozionale in Europa.
A

Vancouver Convention Centre

Le Olimpiadi invernali di Vancouver 2010 hanno lasciato un patrimonio di strutture ricettive e visibilità per i prossimi anni che la Canadian Tourism Commission (CTC) quantifica in oltre 10 milioni di dollari, tra conferenze, incentive e business travel.

I giochi olimpici sono stati anche l’occasione per ampliare numerose infrastrutture, ad esempio la nuova ala del Vancouver Convention Centre, l’autostrada Vancouver-Whistler e il collegamento tra l’aeroporto e il centro della città canadese.

Il sito ufficiale della Tourism Commission guida gli utenti business nelle scelte per la prenotazione delle strutture, attraverso un utile motore di ricerca delle location congressuali canadesi, tra cui Vancouver.

La strategia di social media marketing messa in campo per l’evento ha generato 13,5 miliardi di impression mensili nel sito ufficiale canada.travel, sottolinea il CEO della CTC, Michele McKenzie. Inoltre, a ridosso delle Olimpiadi è stata intensificata l’attività promozionale nel Regno Unito e in tutta Europa.

“Siamo emozionati per l’eredità positiva dei Giochi per il nostro mercato meeting e incentive. Abbiamo lavorato duramente per promuovere tutte le sfaccettature e gli angoli del Canada, accogliendo i principali buyer e i media agli altri grandi eventi organizzati quest’anno, come il G8/G20, il Toronto Film Festival e il Quebec City Winter Wonderland. Le nuove infrastrutture ci hanno permesso di attrarre gruppi e associazioni internazionali più ampie e un maggior numero di eventi sportivi”.

Commenta su Facebook