Country Brand Index: Canada in cima per reputation grazie alle Olimpiadi
Nel report annuale di FutureBrand e BBC, il Canada è passato dalla seconda alla prima posizione nel mondo grazie alla capacità di ospitare con successo un grande evento come le Olimpiadi invernali di Vancouver. La classifica valuta qualità della vita, turismo, cultura, valori e performance economica. L'Italia ha invece perso posizioni.
A
Il Canada guida la classifica dei brand nazionali grazie al successo di un grande evento: le Olimpiadi invernali 2010 a Vancouver, che ne hanno potenziato l’immagine di paese sicuro e accogliente.

Seguono Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti (questi ultimi al primo posto nel 2009). L’Italia perde sei posizioni rispetto al 2009 e ora è dodicesima, preceduta da Svizzera, Giappone, Francia, Finlandia, Regno Unito, Svezia e Germania. Pakistan, Iran e Zimbabwe chiudono l’elenco dei 110 paesi esaminati.

Sono i risultati del Country Brand Index 2010, sesta edizione del report annuale elaborato da FutureBrand e BBC. Turismo, cultura e patrimonio, capacità di attrarre business, qualità della vita e valori sono le dimensioni su cui si forma la graduatoria, che ordina le nazioni in base alla propria capacità di proporsi al resto del mondo.

Per scaricare lo studio completo: http://www.futurebrand.com/think/reports-studies/cbi/2010/overview/

L’Italia, si legge nella ricerca, perde posizioni nonostante gli sforzi messi in campo per dare una spinta al turismo.

Quanto ai trend emergenti, riflettori puntati sulla Scandinavia: Finlandia, Svezia, Norvegia e Danimarca si trovano tutte nelle prime 20 posizioni. Lo studio ha coinvolto 3.400 intervistati, sia nel segmento viaggiatori business che in quello leisure, in 13 paesi e 5 continenti.

I Paesi al vertice della classifica hanno varie caratteristiche in comune: democrazie progressiste, piuttosto stabili sotto il profilo economico e politico, nelle quali la lingua del business è l’inglese.

Commenta su Facebook